Voucher: vendite in continua ascesa, soprattutto al Nord

Nel solo 2014, oltre un milione di lavoratori è stato retribuito così, per prestazioni che riguardano soprattutto il commercio

Non si arresta la crescita dei voucher scelti da sempre più datori di lavoro per retribuire le prestazioni accessorie dei loro dipendenti. A fornire i numeri è stata l’Inps che ha calcolato come, dal 2008 (anno di esordio dello strumento) fino al primo semestre del 2015, siano stati venduti oltre 212 milioni di buoni lavoro in tutta Italia.


Se nel 2008, infatti, i voucher venduti risultavano essere solo 535.985, nel 2014 l’Inps ne ha contati, invece, 69.186.250 e i primi sei mesi del 2015 hanno già fatto sfiorare i 50 milioni di buoni lavoro venduti. Detto in percentuale, il tasso di crescita che, tra il 2012 e il 2014, si è attestato al 70%, ha continuato a salire raggiungendo quota 75%, nei primi 6 mesi dell’anno in corso. Sempre più lavoratori, insomma, vengono retribuiti in questo modo. Quanti? Nel 2008 erano poco più di 24.750, mentre nel 2014 la platea si è allargata significativamente coinvolgendone oltre 1 milione. E come ha avuto modo di verificare l’Inps, si è trattato mediamente di lavoratori giovani (intorno ai 36 anni) che hanno riscosso 63 voucher ciascuno, nel corso dell’intero anno. 

E veniamo ai settori in cui i buoni lavoro sono stati impiegati con più frequenza: la percentuale più alta (pari al 18%) ha riguardato il Commercio, seguito dal 13,7% dei Servizi e dal 13% del Turismo. A livello territoriale, è stato invece il Nord-Est, con il 38,7%, a ricorrere con maggiore frequenza al pagamento tramite buoni lavoro, seguito dal Nord-Ovest (29%), dal Centro (17,5%), dal Sud (10%) e dalle Isole (4,9%). Infine: la regione che ha fatto registrare, dal 2008 a oggi, il record di voucher venduti è la Lombardia (oltre 35 milioni 661 mila), seguita dal Veneto (quasi 29,9 milioni) e dall’Emilia Romagna (poco meno di 26,3 milioni). Numeri ben più contenuti, invece, per il Molise (865.011) e per la Valle d’Aosta che ne ha venduti, in tutto, poco più di 760 mila.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS