Voucher digitalizzazione PMI: requisiti per l’accesso e scadenza domande

Al via la presentazione delle domande per i voucher digitalizzazione dedicato alle PMI. Come fare la domanda, i requisiti e scadenze di presentazione.

A partire da oggi 30 gennaio 2018 e fino al 9 febbraio 2018 sarà possibile presentare le domande per il voucher digitalizzazione dedicato alle Piccole e Medie imprese. Questa agevolazione prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto di importo non superiore ai 10mila euro per spese sostenute per interventi di digitalizzazione aziendale e di modernizzazione tecnologico delle PMI. Vediamo nel dettaglio come presentare la domanda, i requisiti e cosa finanzia.

Voucher digitalizzazione PMI

Voucher digitalizzazione PMI: che cos’è e cosa finanzia

Il Voucher di digitalizzazione, il cui importo massimo sarà di 10mila euro, è un contributo a fondo perduto erogato alle micro, piccole e medie imprese di qualsiasi ragione sociale (ma presenti nel Registro delle Imprese) che intendono effettuare interventi di modernizzazione e digitalizzazione dei processi aziendali. Sono escluse le PMI dei seguenti settori:

  • pesca e acquacoltura
  • produzione primaria, trasformazione e vendita di prodotti agricoli

Cosa finanzia il voucher di digitalizzazione

Il voucher di digitalizzazione potrà essere utilizzato per acquistare hardware, software e servizi che permettano alle PMI di:

  • ottimizzare l’efficienza aziendale;
  • ammodernare l’organizzazione lavorativa attraverso l’uso di strumenti tecnologici oltre a migliorare la flessibilità lavorativa (ad esempio il telelavoro);
  • attivare, quando possibile, la vendita di prodotti attraverso l’e-commerce;
  • disporre di una connessione a banda larga e ultralarga oppure la connessione a internet con tecnologia satellitare;
  • formazione qualificata del personale nel campo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

Tutte le spese a riguardo dovranno essere effettuate solamente dopo la pubblicazione del provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher sul sito del Ministero. Ogni PMI potrà usufruire di un solo voucher che non dovrà superare i 10mila euro e al 50% massimo delle spese ammissibili.

Quali sono le micro, piccole e medie imprese che possono richiedere il voucher

Secondo il decreto del 18 aprile 2005 del Ministro delle attività produttive le PMI, per essere considerate tali devono avere i seguenti requisiti:

  • Medie imprese: avere meno di 250 dipendenti e un fatturato annuo che non superi i 50 milioni di euro o un bilancio annuale che in totale non superi i 43 milioni di euro;
  • Piccole Imprese: avere meno di 50 dipendenti e un fatturato o totale di bilancio annuo che non deve superare i 10 milioni di euro;
  • Micro impresa: non superare i 10 dipendenti e non superare un fatturato o bilancio totale annuo di 2 milioni di euro.

Come funziona il Voucher digitalizzazione PMI e scadenze

Le domande per l’ottenimento del voucher di digitalizzazione potranno essere presentate dalle PMI a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e non oltre le ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Per poter accedere al servizio si dovranno possedere:

  • Carta nazionale dei servizi e relativo PIN
  • PEC attiva (casella di posta elettronica certificata)
  • la registrazione nel Registro delle Imprese

Il Ministero, entro 30 giorni dalla chiusura delle richieste di agevolazione, utilizzerà su base regionale un provvedimento cumulativo di prenotazione del voucher all’interno del quale saranno indicate le imprese e l’importo dell’agevolazione concesso. Il Ministero, nel caso in cui l’importo complessivo concedibile dovesse superare i 100milioni di euro messi a disposizione, provvederà alla ripartizione delle risorse in proporzione alle necessità di ciascuna impresa beneficiaria.  Entro 30 giorni dalla data di completamento delle spese, per poter ricevere il voucher di digitalizzazione, le imprese iscritte nel provvedimento cumulativo dovranno effettuare la richiesta di erogazione attraverso l’apposita procedura informatica oltre ad allegare i titoli di spesa. Successivamente alle verifiche del caso  il Ministero deciderà l’importo del Voucher da assegnare.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)