Vivere e lavorare alle Canarie

Quanto costa la vita e come si lavora alle Canarie? Come trasferirsi, cercare lavoro, entrare in contatto con comunity di italiani. Tutto quello che devi sapere

Conosci già qualcuno che vie e lavora alle Canarie? Si tratta di un posto molto gettonato tra gli italiani per stabilirsi: liberi professionisti, freelance, dipendenti ed anche pensionati.


Clima mite tutto l’anno, paesaggi mozzafiato, stile di vita rilassato e una posizione geografica che le pone come ponte tra Unione Europea, America e Africa, le Isole Canarie rappresentano uno scenario straordinario dove vivere e lavorare. Complice un regime fiscale tra i più favorevoli in Europa e una politica che incentiva gli investimenti stranieri, non c’è da meravigliarsi se ogni anno un numero sempre maggiore di connazionali sceglie l’arcipelago spagnolo come destinazione per iniziare una nuova vita.

Che cosa sono le Canarie e da che isole sono composte

Le Canarie sono un arcipelago formato da sette isole maggiori e due minori tutte di origine vulcanica situate nell’oceano Atlantico al largo della costa nord-occidentale africana da cui distano circa 200 Km. Appartenenti amministrativamente e politicamente alla Spagna da cui distano circa 1100 km, la Comunità autonoma delle Canarie è divisa in due province: Las Palmas e Santa Cruz de Tenerife.

Baciate dal sole e da un clima temperato tutto l’anno, ogni isola dell’arcipelago ha caratteristiche uniche che le rendono un vero e proprio micro continente. Venute alla ribalta per essere il “buen retiro” di pensionati di mezza Europa che qui si godono la pensione senza alcuna detrazione fiscale, negli ultimi anni le Canarie stanno attraversando un profondo processo di cambiamento che grazie a una politica lungimirante e a importanti investimenti le proietta al centro d’interessanti prospettive di sviluppo tecnologico ed economico.

lavorare alle canarie

Tenerife: la più cosmopolita

È l’isola più grande, più urbanizzata e con la maggiore densità di “expat” che qui hanno deciso di investire e cominciare una nuova vita. Conosciuta per le sue spiagge da sogno e la vivace vita notturna, Tenerife offre scorci mozzafiato tra cui svetta il Parco Naturale del monte Teide con i suoi affascinanti paesaggi vulcanici scolpiti dalle eruzioni, mentre nella parte settentrionale dell’isola il paesaggio cambia e si fa più dolce lasciando spazio a fertili e rigogliose colline. Le zone per trovare più facilmente lavoro a Tenerife, soprattutto nel settore turistico e alberghiero, sono Puerto de La Cruz e Playa de Las Americas.

Gran Canaria: per nomadi digitali

Le sue eccellenti infrastrutture, la stabilità e velocità della connessione e una popolazione giovane e altamente qualificata rendono Gran Canaria il luogo perfetto per investire e lavorare nel settore della new economy. Le politiche adottate e gli importanti programmi d’incentivi che supportano investimenti volti alla valorizzazione delle risorse e allo sviluppo di progetti di ricerca e di nuove tecnologie, fanno di Gran Canaria l’isola ideale per nomadi digitali e lavoratori freelance.

Fuerteventura

Dune di finissima sabbia bianca, spiagge a perdita d’occhio, mare cristallino e paesaggi mozzafiato, Fuerteventura la seconda isola più grande delle Canarie è il paradiso di surfisti, kitesurfer e di tutti coloro che vogliono assaporare un senso di libertà assoluta. Morro Jable e Corralejo sono le località turistiche più famose per cercare lavoro in quest’isola.

Lanzarote

Riserva della Biosfera UNESCO, Lanzarote è famosa per i suoi spettacolari paesaggi vulcanici. Se hai deciso di vivere a Lanzarote, punta su Playa Blanca, Orzola e Puerto del Carmen per aprire un’attività o trovare lavoro soprattutto nel campo della ristorazione.

La Gomera, El Hierro e La Palma

Sono le isole più piccole e incontaminate dell’intero arcipelago e per questo mantengono un fascino selvaggio e intatto. Se cerchi lavoro alle Canarie non sono certo le isole più indicate, ma se desideri uno stile di vita rilassato lontano dallo stress qui troverai veri paradisi naturalistici.

Trasferirsi e vivere alle Canarie

Se hai deciso che è arrivato il momento di cambiare vita e hai scelto di trovare un lavoro alle Canarie che ti permetta di vivere il mare 365 giorni l’anno godendo di un clima mite e un’atmosfera frizzante e cosmopolita, ecco tutti i consigli e le informazioni utili per iniziare la tua nuova avventura in modo consapevole. Innanzitutto vediamo quali sono i documenti necessari per vivere e trovare lavoro alle Canarie.

Se sei un cittadino comunitario per entrare nel paese è sufficiente la carta d’identità in corso di validità, mentre per trasferirti stabilmente e chiedere la residenza dovrai dimostrare di lavorare in un’azienda spagnola, essere un libero professionista registrato in Spagna o avere sufficienti risorse economiche.

Per iniziare a cercare un lavoro a Tenerife o in qualsiasi altra isola delle Canarie, dovrai seguire i seguenti step:

  • segnalare la tua presenza presso un Ufficio Stranieri (Oficinas de Extranjeria)
  • iscriverti al Empadronamiento, equivalente al nostro Ufficio Anagrafe
  • richiedere il N.I.E (Número de Identidad de Extranjero) simile al codice fiscale italiano. Esistono due tipologie di N.I.E, quello bianco rilasciato all’atto della richiesta, e quello verde che si ottiene con la residenza
  • richiedere la Tarjeta de Seguridad Social che ti permette di accedere al sistema sanitario, alla pensione e ai sussidi di disoccupazione

Ottenuti tutti i documenti e rispolverate le tue conoscenze di spagnolo, sei pronto per metterti alla ricerca di un lavoro alle Canarie.

Costo della vita alle Canarie

Il costo della vita alle Canarie è generalmente più basso rispetto a quello dell’Italia. Qui un pranzo in un ristorante turistico costa intorno ai dieci euro, mentre puoi concederti una cena a base di pesce in un ottimo ristorante con circa trenta euro. Un abbonamento mensile in palestra si aggira sui trentacinque euro, il costo di un biglietto dell’autobus è di 1.40€, mentre con dieci euro puoi acquistare una sim telefonica. Inoltre grazie al clima mite tutto l’anno potrai eliminare la voce di spesa riscaldamento che qui è inesistente.

Il regime di IVA agevolata al 7% fa sì che si riduca drasticamente il costo di benzina, alcool e sigarette. Tieni conto però che se è vero che il costo della vita è inferiore alla media europea, lo sono anche gli stipendi che qui si aggirano intorno ai mille euro netti per un lavoro full time. Se hai deciso di trasferirti a Tenerife ti sarà utile sapere che il prezzo medio per affittare un monolocale in zona centrale a Santa Cruz è di 600€ mensili.

Il prezzo sale a 800€ per un appartamento di tre camere, ma se per te vivere in centro non è una priorità, fuori dall’area della capitale è facile trovare appartamenti di tre camere in nuovi complessi residenziali a 600€ mensili.

Ecco i prezzi medi di alcuni dei principali beni e servizi di largo consumo:

  • latte 1L 0,76€
  • Pane 1Kg 2€
  • carne 1kg 9€
  • pollo 1kg 5,12€
  • abbonamento mensile autobus 40€
  • taxi tariffa per Km 0,65€
  • benzina al litro 0,95€
  • bolletta elettrica contratto base per appartamento 85mq 80€
  • asilo nido privato rata mensile 290€
  • prezzo vendita al mq appartamento in centro 2200€
  • prezzo vendita al mq appartamento periferico 1600€

Clima e stile di vita a Tenerife

Situate nell’oceano Atlantico, Tenerife e le altre isole dell’arcipelago risentono degli influssi positivi degli Alisei, venti caldi africani che portano aria secca e asciutta da Nord-Est e della corrente temperata proveniente dal Golfo del Messico. Il clima è primaverile durante tutto l’anno con temperature che oscillano tra i 18/25 gradi centigradi.

Tenerife e Gran Canaria sono le isole più riparate dal vento offrendo la possibilità di praticare numerosi sport all’aria aperta. Alle Canarie troverai uno stile di vita rilassato e accogliente oltre un tasso di criminalità tra i più bassi d’Europa. Grazie all’elevato flusso di turismo, molte compagnie aeree fanno scalo a Tenerife e Gran Canaria tutto l’anno, offrendoti la possibilità di tornare a casa ogni volta che lo desideri a prezzi contenuti.

Sistema sanitario alle Canarie

Se sei alle Canarie in vacanza o per un breve periodo e hai bisogno di cure urgenti o medicine puoi utilizzare la TEAM, la Tessera Sanitaria Europea che ti dà diritto a ricevere le prestazioni sanitarie necessarie in tutti i paesi dell’Unione. Il discorso cambia se hai trovato un lavoro alle Canarie e ti trasferisci qui stabilmente. In questo caso per usufruire dell’assistenza sanitaria locale dovrai registrarti presso la Seguridad Social, che corrisponde per intenderci all’INPS italiana e chiedere l’assegnazione di un medico di base.

Il sistema sanitario pubblico ha standard qualitativi elevati ed è gratuito, ma come in Italia i tempi d’attesa per una visita specialistica possono essere molto lunghi. Per ovviare a questo inconveniente molti cittadini preferiscono stipulare un’assicurazione sanitaria privata che ha un costo che oscilla tra i quaranta e i settanta euro mensili a seconda delle prestazioni comprese nella polizza. Le strutture ospedaliere più importanti si concentrano a Tenerife e La Palma anche se in tutto il territorio dell’arcipelago si trovano presidi di pronto soccorso e studi medici.

Cercare lavoro alle Canarie

Se sei in cerca di un lavoro alle Canarie, Tenerife e Gran Canaria sono le isole che sicuramente offrono maggiori possibilità, anche se la crisi si è fatta sentire anche da queste parti e trovare un’occupazione non è più così immediato come un tempo. Se vuoi trovare un lavoro a Tenerife, così come nel resto delle Canarie, devi avere una forte motivazione, essere flessibile, brillante e crearti le possibilità senza aspettare che cadano dal cielo. Per non girare a vuoto finendo per scoraggiarti, ecco alcuni semplici consigli che ti aiuteranno a centrare il tuo obiettivo:

  • richiedi il N.I.E il prima possibile – ti servirà nel caso in cui un colloquio vada bene. Se ne sei sprovvisto è matematico che ti sarai bruciato la possibilità di lavorare con quell’azienda.
  • attiva una sim spagnola – avrai maggiori possibilità di essere contattato
  • scrivi un curriculum in spagnolo con informazioni semplici ma precise, adattandole ai requisiti richiesti. Non si tratta di mentire, ma semplicemente di valorizzare le esperienze lavorative attinenti all’offerta di lavoro
  • Apri un conto corrente spagnolo – esistono conti correnti a zero spese dove potrai farti accreditare lo stipendio

Internet resta un mezzo imprescindibile per trovare lavoro alle Canarie. Questi sono gli indirizzi web da tenere sempre sotto controllo:

Oltre a questi sono estremamente utili (specialmente se non parli ancora spagnolo) le community di italiani nei Gruppi Facebook. Ti segnalo:

Un consiglio è partecipare alle chat su Facebook dedicate al tema: spesso è il modo migliore per integrarsi e trovare lavoro.

Lavori maggiormente richiesti alle Canarie

Le professioni più richieste alle Canarie sono quelle legate al mondo del turismo e della ristorazione. Il periodo di alta stagione va da Ottobre a Marzo, ma le aziende cercano personale e assumono prima che la stagione abbia inizio. Di conseguenza cercare lavoro a Tenerife o Gran Canaria nel periodo Luglio/Agosto può rivelarsi davvero una buona idea. Le posizioni lavorative più facili da trovare sono quelle per:

Tieni presente che la concorrenza è tanta ma che è difficile incontrare profili professionali preparati. Competenza, professionalità e conoscenza di almeno due lingue straniere sono il miglior biglietto per iniziare la tua avventura lavorativa e di vita alle Canarie.

Lavorare come freelance alle Canarie, perché conviene

Grazie all’impegno delle amministrazioni locali e alle politiche nazionali, volte a diversificare le attività imprenditoriali e creare uno sviluppo economico alternativo al turismo, le Canarie negli ultimi anni hanno rafforzato la loro immagine di punto d’incontro tra Europa, Africa e America proponendosi non più solo come paradiso dorato per pensionati desiderosi di sole e relax, ma come centro del commercio globale.

La creazione d’infrastrutture ITC all’avanguardia, unita a una fiscalità ridotta, interessanti agevolazioni e una burocrazia rapida ha innescato un profondo processo di cambiamento facendo diventare Tenerife e le altre isole dell’arcipelago, un hub dove sperimentare un nuovo modello di economia rappresentando la destinazione ideale per professionisti freelance e nomadi digitali che qui trovano ambienti in coworking a costi contenuti, una connessione stabile e un tenore di vita sicuramente più elevato rispetto a quello che potrebbero avere altrove. Se hai deciso di mollare tutto per iniziare una nuova vita, un lavoro a Tenerife come freelance ti dà la possibilità di esaudire il tuo desiderio di vivere in infradito e lavorare in un ambiente frizzante, giovane e con ottime potenzialità di sviluppo.



CATEGORIES
Share This