Vino, aumentano esportazioni

I dati di Assoenologi e Istat confermano l’ottimo trend delle esportazioni di vino italiano, che sta diventando sempre più una realtà commerciale di successo del nostro made in Italy.

Nel 2010, il volume delle vendite di prodotto di vino esportato è aumentato dell’8,1%, mentre il volume in valore esportato è cresciuto del 9,8%, il che fornisce un dato in crescita di valore al litro, pari all’1,6%.

Nel periodo di gennaio-novembre 2010, le esportazioni di vino sono state pari a 3,52 miliardi di euro, mentre la loro incidenza sulla bilancia commerciale si è portata all’1,14%, con un picco dell’1,36% nel mese di novembre.

Mercato di sbocco di estremo rilevo è poi la Germania, dove trovano una domanda crescente i vini di fascia medio-bassa, con un successo crescente dei vini meridionali, come quelli di Sicilia e Puglia, mentre subiscono una lieve flessione quelli campani, anche in considerazione del loro incremento di prezzo. Ciò è la conferma di un riscontro dei gusti dei tedeschi, che stanno apprezzando sempre più i vini italiani.

In generale, c’è una maggiore difficoltà a collocare i vini oltre i 30 dollari al litro, sebbene in questo primo scorcio di 2011 si intravede una lieve controtendenza, rispetto al passato.

Solo la Gran Bretagna registra un calo delle importazioni dall’Italia, in confronto al 2009, con un -3,5%.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)