Vende la propria verginità per pagarsi gli studi.

Catarina Migliorini, ventenne brasiliana di origini italiane, ha messo all’asta la sua verginità tramite un sito australiano. L’asta si è chiusa a 780 mila dollari. Ad aggiudicarsi “la prima volta” di Caterina è stato un anonimo miliardario giapponese.


La promotrice dell’asta è una registra, Jason Sisely che ha annunciato sul suo sito questa vendita insieme ad un’altra, quella di Alexander, ventunenne russo, che cede la sua verginità per “soli” 3000 dollari. Il tutto corredato dalle foto dei ragazzi con la scritta SOLD.

Ma non sono i soli, sembra che le aste della verginità riscuotano grandissimo successo in tutto il mondo.

“È solo un lavoro” dichiara serena la studentessa “l’ho fatto per pagarmi gli studi di medicina, in questo modo riesco a viaggiare, a girare un film e a guadagnare denaro. E poi se lo si fa una sola volta nella vita non divento mica una prostituta».  

“Catarina è estremamente contenta. Ha parlato con la sua famiglia in Brasile ed erano tutti felici per lei», ha affermato Jason Sisely, che realizzerà un documentario sulla storia. 

L’incontro tra Catarina e Natsu, così si fa chiamare il miliardario giapponese che vuole restare nell’anonimato, si svolgerà in un luogo segreto. Un jet privato preleverà la studentessa e la porterà all’incontro. Inoltre sono state richieste all’acquirente delle analisi del sangue e l’uso obbligatorio del preservativo.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS