Trovare lavoro con un Twesume: il curriculum nei 140 caratteri di Twitter

La multimedialità, Internet e l’esplosione dei social network ha modificato completamente le modalità di ricerca del lavoro negli ultimi anni. In particolare l’ultimo trend è il Twesume: una parola composta da”Twitter” e “Resume” (curriculum-vitae in breve secondo la traduzione dall’inglese).


Di questo passo la notorietà sui social network varrà nel cv quanto un titolo di studio, per questo la social recruiting delle aziende al passo con i tempi osserva attentamente attraverso gli head hunter (i cacciatori di teste) ed i manager delle risorse umane i link e gli share che ricevono i post dei candidati ad una posizione lavorativa, e soprattutto il numero e la qualità dei loro followers/amici.

trovare lavoro con twitter

Ma torniamo a Twitter, il servizio di social network e microblogging, ed il nuovo trend del Twesume: un curriculum racchiuso in soli 140 caratteri, che può essere ritwittato n volte e grazie al passaparola arrivare ovunque. I tweet in questione devono essere straordinariamente originali, brillanti e dimostrare un’enorme capacità di sintesi. L’utilizzo degli hashtag (#) ad evidenziare le parole chiave per la ricerca, rappresenta un must di tale tecnica.

Negli Stati Uniti la tendenza del Twesume è in voga già da qualche anno, in Italia comincia ad affermarsi ora. Qualche esempio:

“Tecnico: dir.mktg #sistemisicurezza attivi architettura ip, aziende nazionali internazionali”

Oppure il classico (ed un pò banale per la verità) “Ti andrebbe di dare un’occhiata al mio curriculum?”, seguito dal link alla pagina del tuo sito contenente il tuo cv.

“Esperto in web 2.0 ma anche musicista? Eccomi qui” un suggerimento di esempio di un esperto di comunicazione, ma in realtà quando si possiedono 2 professionalità dissimili, sarebbe meglio dividerle in 2 tweet diversi, in modo da gettare nell’oceano del web 2 ricerche distinte per i 2 ruoli diversi per il quale ti proponi.

Se condensare un curriculum vitae in due pagine è sempre difficile, farlo in 140 caratteri sembrerebbe a prima vista impossibile, anzi i caratteri disponibili restanti sarebbero in realtà 132, visti gli 8 occupati da uno dei trend mondiali, quello di #twesume, hashtag che andrebbe inserito nel tweet.

In 140 caratteri vanno inserite con una dose di personalizzazione enorme le mansioni utili al ruolo per il quale ti candidi, il titolo di studio e che tipo di occupazione ricerchi. Sembra uno spazio piccolissimo, ma al cui interno si possono inserire gli anni di esperienza, la propria professionalità e l’indirizzo al proprio sito personale.

Con pazienza ed esercizio, si potrà acquistare dimestichezza ed utilizzare le potenzialità di Internet per trovare o cambiare lavoro.





CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (1)
  • […] Twesume: trovare lavoro con Twitter grazie ad un curriculum racchiuso nei 140 caratteri di un tweet. Ecco come fare  […]