Tessera sanitaria: tutte le spese mediche si possono consultare on-line

Tessera Sanitaria, importanti novità. E' possibile consultare online tutte le spese sanitarie sostenute dal 2017 al 2019 per la predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata dall'Agenzia delle Entrate. Sarà possibile individuare eventuali incongruenze relative ai propri dati.

Tessera sanitaria, ecco le ultime novità a riguardo. Ora è possibile consultare tutte le spese mediche sostenute  dal 2017 al 2019 direttamente online, comunicare incongruenze e leggere statistiche legate ai propri dati. Ecco come.


tessera sanitaria

 

Tessera Sanitaria, le ultime novità

Importanti novità sul fronte Tessera Sanitaria. Tutte le spese sanitarie sostenute nell’arco di tempo che va dal 2017 al 2019, possono essere consultate direttamente online per la predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata da parte dell’Agenzia delle Entrate. In questo modo, l’utente è facilitato nel controllare i propri dati, le spese sanitarie sostenute nel corso degli anni, rendersi conto di eventuali errori ed incongruenze ed inviare tali segnalazioni, se lo desidera, all’Agenzia delle Entrate, per la dichiarazione dei redditi precompilata. Il ministero dell’Economia, comunica che il servizio telematico, da cui poter controllare le spese sanitarie, è attivo sul sito Sistema Tessera Sanitaria. Ovviamente, per accedere, l’utente deve avere a disposizione le credenziali di accesso rilasciate dalla stessa Agenzia delle entrate.

Tessera Sanitaria: tutte le operazioni che si possono fare online

Una novità sicuramente positiva e molto più facile, messa a disposizione dei cittadini che vogliono liberamente consultare dati relativi alle proprie spese sanitarie. Al portale online si può accedere avendo a disposizione lo Spid, cioè la password unica per accedere ai servizi della pubblica amministrazione, la tessera sanitaria e le credenziali Fisconline che sono rilasciate dall’Agenzia delle Entrate stessa. Si potranno consultare i dati relativi alle spese sanitarie sostenute dal 2017 al 2019. Questi dati potranno essere consultati ed anche esportati.

Inoltre, è possibile visualizzare anche alcune statistiche legate ai propri dati, come ad esempio la ripartizione delle spese, per tipologia di erogazione e di spesa con la distribuzione mensile di tali spese. Si potranno evidenziare e segnalare eventuali incongruenze o errori di dati, come ad esempio codici fiscali sbagliati, errori relativi alle spese ed errati importi. Sarà lo stesso Sistema Tessera Sanitaria che trasmetterà telematicamente al soggetto ha effettuato l’invio, le incongruenze presenti, così che si possa procedere alla correzione degli errori. Il Mef comunica che questa opzione sarà disponibile per i dati del 2019 (fino al 31 gennaio 2020).

Opposizione all’invio dati all’Agenzia dell’entrate

Altra opzione che il cittadino può esercitare, è quella relativa all’opposizione dell’invio dei dati all’Agenzia delle Entrate, per la predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata. Ricordiamo che questo è possibile farlo solo nel mese di febbraio, altrimenti, senza alcuna opposizione, i dati verranno automaticamente inviati all’Agenzia delle Entrate. Dunque, solamente nel mese di febbraio, sempre sul portale, è attiva l’opzione di opposizione dell’invio dei dati relativi alle spese sanitarie sostenute all’Agenzia delle Entrate.

Tessera Sanitaria, un documento molto importante

La Tessera Sanitaria rappresenta un documento molto importante ed è rilasciata a tutti i cittadini italiani con il diritto di usufruire delle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale. A partire dal 2011, la Tessera Sanitaria è stata sostituita dalla Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi con la dotazione di un microchip al suo interno. Un vero e proprio cuore elettronico presente nelle tessere che, oltre a permettere l’accesso ai normali servizi sanitari nazionali, mettono a disposizione anche l’opzione di accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione, ovviamente nel pieno rispetto della privacy ed in tutta sicurezza.

Il microchip sulla Tessera Sanitaria serve a far diventare questa, una vera e propria Carta Nazionale dei Servizi, che normativamente parlando è il documento rilasciato su un supporto informatico per concedere di accedere ai servizi forniti dalla Pubblica Amministrazione per via telematica. Per utilizzare la parte elettronica ed i servizi online delle nuove Tessere Sanitarie – Carta Nazionale dei Servizi, bisogna avere a disposizione un PIN rilasciato dalla propria Regione di residenza.




CATEGORIES
Share This