Ruba parcheggio al disabile e poi gli taglia le gomme per vendetta: ma le telecamere immortalano il gesto

Lecco. Taglia le gomme ad un disabile a causa di una multa. Antonio Piazza, Presidente dell’Aler lecchese parcheggia la macchina di fronte alla sede dell’Ente come ogni mattina. Non trovando un altro parcheggio comodo decide di parcheggiare la sua Jaguar nel parcheggio riservato ai disabili.

Poco dopo un portatore di Handicap segnala ai vigili l’infrazione. Dopo una verifica le autorità staccano la multa che fa infuriare il Presidente dell’Aler, membro del Pdl. Antonio Piazza in preda all’ira buca le gomme dell’auto del disabile. Scatta la denuncia, sostenuta anche dalle registrazioni delle telecamere.

Una reazione quantomeno esagerata quella dell’illustre personaggio soprattutto vista la situazione oggettiva: per comodità ha occupato un posto per disabili. Appena resi noti i fatti, la popolazione lecchese non ha esitato a far sentire la propria indignazione con la conseguente decisione da parte del Pdl di chiedere le dimissioni immediate del Presidente dell’Aler dal partito.

Un atto come questo lascia tutti indignati per la mancanza di rispetto del politico che ha espresso bene l’esponente di Rifondazione Comunista, Walter Quintini:  "un'indecorosa ed incivile azione, condita da gratuita cattiveria, …. anche per il ruolo pubblico di prestigio che lo stesso ricopre".

Piazza incalzato dall’opinione pubblica e dal partito decide quindi di dare le dimissioni anche dalla presidenza dell’Aler. Ma questo e il risarcimento del danno non risolvono in toto la situazione considerata la sua dichiarazione successiva: "ho deciso di compiere questo passo pur non condividendone le ragioni, in quanto non dovuto a cattiva gestione dell'Aler ma a una semplice arrabbiatura personale".

E si torna di nuovo agli esempi di inciviltà e soprattutto mancanza di valori di alcuni politici italiani che dovrebbero essere, in linea di principio, un esempio di integrità e virtù per tutti i cittadini, indipendentemente dal colore politico.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (11)
  • Vincent 5 anni

    Un’atto di cattiveria, egoismo e di inciviltà non tollerabile, parcheggiare nel posto riservato ai disabili, come quelli che lo fanno non essendo disabili ma avendo in qualche modo accesso al contrassegno; la reazione di vendetta poi è un atto folle, da persona che non deve essere del tutto normale, non c’è scusa che tenga, anche i più nervosi si renderebbero conto, qualche rotella fuori posto.E meno male che è un politico e che dirige un ente pubblico, quindi dovrebbe conoscere la diplomazia, l’arte della mediazione; altrimenti come avrebbe reagito????

  • Cristallodiluce65 5 anni

    VERGOGNA!!!! se esistesse veramente una legge Divina dovrebbe essere lui al posto del disabile..

  • Thestamp 5 anni

    Ma, scusate, con quel che ha detto e fatto, Piazza non ha forse dimostrato di essere un handicappato mentale? quindi aveva diritto al parcheggio 😉

  • O1050198 5 anni

     Che merde di persone che abbiamo in politica!!! Montati, nulla facenti e porci. Se fosse stato in un altra nazione si sarebbe dimesso per la vergogna, ma visto che siamo nel paese dei pagliacci probilmente chiederà i danni al disabile per violenza psicologica alla sua persona…Non se ne può più che al potere ci troviamo questi pessimi esempi di persone!!!

  • Prismattisir 5 anni

    Bella la pubicità in fondo alla pagina “Vua i ladri dal PDl, aiutaci a costruire un nuovo partito.
    Ma avete considerate bene che se mandate via i ladri, non ci resta più nessuno nel partito?
    Sono qualunquista, si, ma non fesso…
    renato

  • DECORFANTASY 5 anni

    Questo è l’ennesimo esempio di come tanti politici si sentano cittadini al di sopra della legge!!! La popolazione di Lecco ha fatto bene, é giusto che i cittadini reagiscano di fronte a certi comportamenti!

  • Scipio35 5 anni

    In altra news ho letto che il Piazza “costretto” alle dimissioni dagli organi del PDL abbia precisato che le dimissioni imposte le ritiene ingiuste (!). Al Sig. Antonio Piazza vorrei dire che il suo comportamento incivile, anzi barbaro ed indecente, nei confronti del disabile, se anche trovasse una scusante nell’atto d’ira momentaneo, ma NON la trova, sarebbe comunque meno grave delle sue considerazioni sulle dimissioni impostegli. Ci sarebbe dovuto arrivare da solo, nel rispetto di SE STESSO e delle “istituzioni” che rappresentava.
    E’ proprio costituzionalmente maleducato se non addirittura idiota! SPERO CHE LEGGA e ne faccia tesoro. scipio

  • Cassandra 5 anni

    Dio mi perdoni, ma gli auguro che a partire da domani, suo figlio (o lui se non ha figli), abbia la necessita’ del posto invalidi.

    • Vi 5 anni

      che c’ entrano i figli ???

    • biancolavoro 5 anni

      in effetti come fa notare Vi… che c’entrano i figli? nonnauguriamoci che i figli paghino le colpe dei padri!!!

  • Francobernabei 5 anni

    non c’è piu religione…