Start up: quelle innovative crescono sempre più

La Lombardia è la regione che ne conta di più, ma in termini percentuale, è il Trentino Alto Adige ad avere il primato assoluto

L’incidenza sul totale nazionale resta ancora residuale, ma i dati forniti oggi dal Mise confermano il trend di crescita delle start up innovative italiane. Le quali, stando all’ultima rilevazione, relativa al periodo compreso tra luglio e settembre del 2015, hanno superato le 4.700 unità, aumentando dell’11,8% in un solo trimestre. Cosa vuol dire, in termini percentuale? Che le start-up innovative rappresentano lo 0,31% del totale nazionale delle società di capitali iscritte nei Registri delle Camere di Commercio: una quota ancora troppo bassa, ma comunque in salita rispetto allo 0,28% rilevato nel trimestre precedente.


start up

image by Rawpixel

A fornire i numeri di questo particolare spaccato del sistema produttivo italiano è il Rapporto trimestrale compilato da Infocamere che, tra le altre cose, ha quantificato in 18.677 i soci coinvolti nell’avvio di una start up innovativa, nel terzo trimestre del 2015. Un numero in crescita di 1.816 unità rispetto ai tre mesi precedenti. Quanto al totale dei dipendenti, i dati fermi a giugno del 2015 riferiscono di 4.891 risorse impiegate, 967 in più rispetto al primo trimestre dell’anno in corso. Ma dove si trovano queste start up innovative? La regione che vanta il maggior numero è la Lombardia (1.018), seguita dall’Emilia Romagna (541), dal Lazio (455), dal Veneto (360) e dal Piemonte (326). A livello percentuale, è invece il Trentino Alto Adige a detenere il primato nazionale (ogni 10 mila imprese di capitali presenti in regione, 91 sono start up), seguito dal Friuli Venezia Giulia (56 ogni 10 mila), dalle Marche (55), dalla Valle d’Aosta (53) e dall’Emilia Romagna (49). Milano è la provincia con più start up d’Italia (680), mentre sul secondo e sul terzo gradino del podio si collocano Roma e Torino (con rispettivamente 389 e 246 start up) che precedono Napoli (143) e Bologna (142). Infine: ben 3.402 start up innovative presenti su tutto il territorio nazionale operano nel comparto dei servizi alle imprese (il 72,3% del totale), 884 (pari al 18,7%) si occupano di attività manifatturiere, di energia e di attività minerarie, mentre 198 (il 4,2% del totale) lavorano nel settore del commercio.




CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS