Stage: ecco quanto sono pagati nelle varie Regioni italiane

Sebbene pochi italiani se ne siano accorti, il 24 luglio 2013 è stata scadenza piuttosto importante per il mercato del lavoro. Entro tale data, infatti, le Regioni avrebbero dovuto elaborare un quadro normativo di riferimento sugli stage, stabilendo – con l’occasione – il rimborso minimo che sarebbe spettato a ogni tirocinante. L’obiettivo della riforma Fornero era infatti quello di sollecitare le proposte da parte delle singole Regioni, considerando che proprio tali istituzioni regionali sono gli enti “responsabili” dei tirocini e delle norme che li disciplinano.


Ma quale è stato il panorama decisionale delle Regioni? A fare un utilissimo riassunto, che di seguito sintetizziamo, è stato il giuslavorista Michele Tiraboschi, per la Scuola di alta formazione Adapt. Ecco quindi l’elenco di tutte le Regioni italiane in ordine alfabetico, e le brevi regole che disciplinano gli stage.
 

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)

  • Abruzzo: minimo 600 euro
  • Basilicata: minimo 300 euro
  • Calabria: minimo 400 euro
  • Campania: minimo 400 euro
  • Emilia Romagna: minimo 450 euro
  • Friuli Venezia Giulia: minimo 300 euro per 20 ore settimanali, o 500 euro per 40 ore settimanali
  • Lazio: minimo 400 euro
  • Lombardia: minimo 400 euro, o 300 euro nelle pubbliche amministrazioni
  • Marche: minimo di 350 euro se si supera la soglia del 75% di presenze al mese
  • Molise: manca ancora la delibera attuativa
  • Piemonte: minimo 300 euro per 20 ore settimanali, o 600 euro per 40 ore settimanali
  • Puglia: minimo 450 euro
  • Sardegna: manca una specifica regionale
  • Sicilia: minimo 300 euro, purchè si partecipi ad almeno il 70% del tirocinio
  • Toscana: minimo 500 euro
  • Trento e Bolzano (province): minimo 400 euro nella provincia autonoma di Bolzano, manca ancora la delibera attuativa a Trento
  • Umbria: manca la delibera attuativa
  • Valle d’Aosta: manca la specifica regionale
  • Veneto: minimo 400 euro, o 200 euro se l’impegno orario mensile non supera le 80 ore



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS