Social Discovery: come usarla per fare impresa

Il fenomeno del Social Discovery ora aiuta anche a fare impresa. Scovare talenti e competenze non è mai stato così facile.

social-discoveryFare impresa? È sempre più spesso social. Secondo la community della rete esiste un metodo originale, innovativo e soprattutto efficace per fare affari nell’era del digitale, ottimizzandone gli aspetti pratici ma anche quelli creativi. Si tratta della Social Discovery applicata al fare impresa, un fenomeno sempre più diffuso e apprezzato fra i professionisti (e non)  del settore. Ma cosa significa Social Discovery? Secondo Technopedia, il sito web dedicato ai professionisti IT, ai technology decision-makers ed a chiunque si senta orgogliosamente geek, la Social Discovery è qualsiasi piattaforma che permette all’utente di ottenere informazioni su prodotti e servizi, in base a opinioni e recensioni, consigli e suggerimenti. Tutto, rigorosamente fornito dal popolo del web. Il concetto di Social Discovery, quindi, comprende in generale anche tutto ciò che le nuove tecnologie dedicano a imprese e start-up. Social network e applicazioni mobile fra tutte.


Social Discovery e App

Le applicazioni mobile dedicate alla Social Discovery sono in continuo aumento ed il loro funzionamento è piuttosto semplice: esse raccolgono dati pubblici, estrapolati da social network come Twitter e LinkedIn, e avvertono l’utente nel caso in cui nelle sue vicinanze ci sia qualcuno con cui egli potrebbe condividere interessi professionali. Insomma, si tratta di applicazioni che suggeriscono chi potremmo avere il piacere di conoscere e perché. Invece, i social network dedicati alla Social Discovering si basano su un concetto intuitivo quanto imitato: la facilitazione sociale. Ne sanno qualcosa gli utenti di Facebook: secondo questo principio, infatti, il social network non è che un modo per  promuovere cause, valutare e suggerire beni e servizi e condividere pareri con la community. Perché, allora, non sfruttare questo stesso principio per mettere in comune le proprie idee con altri utenti che desiderano fare impresa?

Social Discovery e social network

Le piattaforme che si occupano di Social Discovery hanno fatto proprio questo pensiero e nel corso del tempo hanno dato vita a luoghi d’incontro virtuale sempre più frequentati.Tra i più conosciuti c’è  Hacker News. Il suo motto? Raccogliere e condividere tutto ciò che gratifica la curiosità intellettuale dell’utente. Hacker News nasce in casa Y Combinator, l’incubatore americano fondato nel 2005 come luogo d’incontro per gli appassionati di IT, desiderosi di scoprire le ultime idee in fatto di applicazioni mobile, siti web, progetti hardware e innovazioni tecnologiche. Anche Reddit è un un prodotto nato in casa Y-Combinator. I contenuti postati su Reddit sono organizzati in aree di interesse, denominate Subreddits. Non esiste alcun Subreddit principale, bensì molteplici Subreddit di default, che trattano di argomenti generici come libri, musica e cultura e ciascun utente, a propria volta, può dare vita a nuove aree. Entrambe le piattaforme sono note agli addetti al settore; ma mentre Hacker News fornisce i propri servizi in lingua inglese, Reddit è adatto anche agli utenti italofoni.

Designer News, invece, è il luogo pensato per grafici e designer e offre uno spazio per organizzare, archiviare, focalizzare e strutturare la propria rete di collaborazioni. Il portale presenta uno Store, dove registrare il lavoro e sincronizzare i file; uno spazio Version, dove conservare la cronologia di ogni attività; uno spazio Discuss, per la condivisione di attività e feedback da altri utenti e, infine, uno spazio Present, dove inserire il progetto terminato. Mentre la piattaforma Growth Hackers si basa sul principio del growth hacking, un insieme di strategie dedicate alla start-up, a metà strada tra il marketing e l’ingegneria. L’espressione, coniata nel 2010 da Sean Ellis, si riferisce al metodo che ha aiutato numerose, neonate imprese della Silicon Valley a svilupparsi rapidamente; e infatti, mentre un’azienda già affermata si sofferma endemicamente su svariati aspetti  la start-up ha un unico, grande obiettivo: crescere. Rapidamente e, se possibile, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie. Perciò, mentre un marketer classico utilizza la pubblicità e promuove prodotti tangibili, un growth hacker crea modi originali – spesso informatici – per diffondersi. All’interno di Growth Hackers, inoltre, esiste uno spazio specifico, denominato Growth Studies, dove discutere tecniche di crescita e casi esemplari. Anche in questo caso, in un’ottica prettamente social.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS