Smart tv, c’è anche quella antizanzare: l’ha inventata LG

Una tecnologia ad ultrasuoni che tiene lontane le zanzare, la nuova frontiera delle smart tv raggiunta da LG e destinata al mercato indiano.

Se qualche anno fa la tv si trasformò in qualcosa di più grazie alla possibilità di collegarsi ad internet, il nuovo prodotto inventato da LG  promette di allargare ancora di più il campo di utilizzo di uno degli elettrodomestici più popolari e diffusi al mondo.  Mosquito Away Tv infatti, ha spiegato il produttore coreano sarà una vera e propria tv antizanzare, anche da spenta. L’incredibile innovazione, che rientra nel settore delle smart tv e per ora  destinata “solamente” (si fa per dire, vista la vastità della platea) al mercato indiano, a quello delle Filippiene ed a quello dello Sri Lanka, si basa su una tecnologia ad ultrasuoni, in grado di tenere lontane le zanzare senza bisogno di dispositivi come zampironi o lampade apposite.


smart tvSecondo LG, Mosquito Away Tv non ha bisogno di nessuna manutenzione, non utilizza alcun tipo di sostanze chimiche e non emette radiazioni di nessun tipo. Di fatto, viene integrata in un televisore una funzione mai pensata prima e completamente slegata dal suo utilizzo primario, che fino a pochi anni fa era anche l’unico, quello di trasmettere programmi. La smart tv antizanzare verrà commercializzata in versioni variabili tra i 32 e i 42 pollici, stiamo quindi parlando di dimensioni abbastanza rilevanti, ed avrà costi che dovrebbero aggirarsi tra i 400 ed i 700 dollari.

Insomma, una nuova frontiera delle smart tv. Per ora non destinati all’Europa, questi apparecchi sono in grado di dare fastidio ad alcuni esseri viventi (le zanzare), al punto da indurli all’allontamento. Gli esseri umani diventano così i principali destinatari dei servizi offerti dal televisore, ma non sono più gli unici. E’ infatti forse la prima volta che una tv possiede una funzione specifica non destinata ai suoi utilizzatori. Seppure tale funzione è declinata, per così dire,  in negativo (non attrae, ma respinge), sembra più che lecito parlare di una piccola rivoluzione concettuale.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS