Secondo lavoro: qualche idea per arrotondare lo stipendio

Puntare su un hobby o una passione può rivelarsi la scelta vincente. A patto che lo si faccia con la dovuta serietà e professionalità

Il mondo è fatto di persone di ogni tipo. C’è chi si sente perennemente stanco e chi, al contrario, non si fermerebbe mai. Se appartenete a questa seconda categoria e avete tempo ed energia a sufficienza da investire, potreste pensare di dedicarvi ad un secondo lavoro. Un’attività parallela, da accostare al vostro impiego principale, capace di assicurarvi qualche entrata extra (che non guasta mai) e molte soddisfazioni personali. Ma attenzione: anche in questo caso, occorre procedere con criterio, puntando su qualcosa che si riveli realmente benefico e possibilmente remunerativo. Le possibilità sono tante, noi ve ne proponiamo qualcuna.


La Quid Corner, agenzia che fornisce assistenza fiscale ad aziende ed analisti, ha realizzato un’infografica sull’argomento. Mettendo in evidenza un punto nodale: per fare centro, bisogna trovare un secondo lavoro che soddisfi le proprie inclinazioni ed i propri interessi e che si adatti agevolmente al proprio stile di vita. Cosa vuol dire? Che se siete soliti uscire dall’ufficio alle 20,00, è improbabile che abbiate la freschezza mentale necessaria per impegnarvi in una seconda attività. Ed è forse più salutare che destiniate tutte le vostre attenzioni agli affetti che vi aspettano a casa. Ma se svolgete una professione che vi consente di dedicarvi anche a qualcos’altro e disponente di una buona dose di entusiasmo, non indugiate. Come sottolineato da Quid Corner, ci sono varie possibilità che vi aspettano. Basta scovare quella che fa al caso vostro.

Infografica Secondo Lavoro

Di seguito l’infografica seguita dalle nostre indicazioni.

5 diverse tipologie di secondo lavoro

Siete dei tipi creativi? Vi siete ultra-specializzati nella vostra materia? Navigate con facilità su internet? Bene, avete i requisiti per diventare imprenditori di voi stessi. Basta capire da dove partire (e possibilmente dove vorreste arrivare) e quanto tempo avete a vostra disposizione. Le possibilità non mancano, eccone alcune:

1. Il secondo lavoro basato su un hobby

Dal momento che una buona fetta di lavoratori è costretta a svolgere mansioni che non procurano particolari gratificazioni, un’idea vincente potrebbe essere quella di trasformare un hobby o una passione in un’attività remunerativa. C’è chi riesce ad arrotondare lo stipendio sfruttando il suo talento ai fornelli e chi commercializza oggetti e monili di vario tipo. Chi sa cucire bene e vende le sue produzioni artigianali online e chi si diletta nella fotografia e propone i suoi scatti migliori a siti come Shutterstock o Unsplash. L’idea di fondo è quella di investire su un’attività che vi appassiona (e quindi vi procura piacere), in modo da avvertire meno la fatica.

2. Il secondo lavoro basato sulla conoscenza

Chi ha studiato tanto e non ha mai smesso di irrobustire la sua formazione dispone di un bagaglio di know-how non indifferente. Che può scegliere di mettere a disposizione degli altri, ricavandone un profitto. Se siete dei super-specialisti dotati di una buona dose di pazienza e di un forte senso di empatia, potreste prendere in considerazione l’idea di impartire lezioni private. Oppure quella di fornire consulenza online su siti come Udemy o Life Learning. Non solo: una buona idea potrebbe essere anche quella di pubblicare gratuitamente un e-book su Amazon. Se riuscirete a scrivere qualcosa di veramente interessante, potreste ricavarne un bel gruzzoletto.

3. Il secondo lavoro basato sulla gig-economy

Di cosa stiamo parlando? Di quei lavoretti saltuari, da svolgere solo ed esclusivamente quando ce ne è richiesta. I cosiddetti lavori on demand, a cui potreste dedicarvi nei ritagli di tempo libero. Qualche idea? C’è chi fa il dog o il baby sitter, chi avvia un’attività di traslochi di piccole dimensioni (magari perché dispone di un piccolo furgone con il quale trasporta o consegna merce) e chi fa l’autista Uber. Ma attenzione: trattandosi di lavori a tutti gli effetti, dovrete fare le cose per bene. Ed informarvi sulle eventuali licenze ed autorizzazioni da richiedere. Mettetevi in regola su tutti i fronti e ne guadagnerete in serenità e professionalità.

4. Il secondo lavoro basato sulla sharing-economy

Forse non ci avevate mai pensato, ma a procurarvi introiti interessanti potrebbe essere la condivisione dei vostri spazi e delle vostre cose. Quella di affittare stanze o case è una pratica abbondantemente diffusa, ma non è l’unica opzione possibile. Anzi: c’è chi mette a disposizione degli altri automobili ed attrezzature varie. Chi condivide appunti scolastici online (caricandoli su portali come Skuola.net) e chi arriva a noleggiare abiti firmati e da cerimonia. Basta non essere eccessivamente gelosi delle proprie cose e confidare nella buona educazione dei potenziali clienti.

5. Il secondo lavoro online

Una semplice connessione a Internet può permettervi di fare (quasi) tutto. C’è chi si dedica con successo alla compravendita di oggetti su siti come E-bay, chi apre un blog col quale riesce ad ottenere un buon numero di visualizzazioni giornaliere, chi sceglie di scrivere articoli per testate online e chi si dedica alla compilazione di sondaggi somministrati dalle grandi aziende che fanno indagini di mercato. E non è che l’inizio: la Rete offre un ventaglio di possibilità amplissimo, basta trovare l’idea giusta ed iniziare a compulsare sui tasti.

Dedicarsi ad un secondo lavoro può fare bene al cuore ed al portafogli. A patto che lo si faccia con la dovuta professionalità. Divertirsi lavorando è possibile, ma solo chi dimostra di non prendere la cosa alla leggera riceverà robuste gratificazioni. Non dimenticatelo.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS