Ricerca dell’Università di Portsmouth: donne più coinvolte sul lavoro rispetto ai colleghi uomini

A studiare il livello di coinvolgimento sul lavoro è stato un gruppo di ricercatori dell’università inglese di Portsmouth la quale ha presentato i risultati dell’indagine ad una conferenza dell’istituto di psicologia del lavoro di Sheffield.

Gli autori della ricerca hanno rilevato che l’età ma anche il genere incide sul livello di passione per il proprio lavoro. Infatti, come evidenziato dalla ricerca gli uomini anche quando hanno meno di venticinque anni e fino ai 44 anni, sono superati dalle donne e recuperano solo quando fanno i conti con avvicinarsi del pensionamento.

I fattori analizzati sono stati: la soddisfazione per il lavoro, l’affermazione nella carriera, lo stress, l’autonomia e il controllo riguardo alla propria attività, il rapporto con gli impegni di casa, le condizioni contrattuali e il benessere più in generale.

Tra gli under venticinque le ragazze mostrano un coinvolgimento nel lavoro che raggiunge un punteggio molto più elevato di quello dei loro rispettivi coetanei. Tra 25 e 44 anni, anche se tra le donne si registra una leggera flessione, le differenze continuano a rimanere evidenti. Gli uomini restano intorno al 3,5 mentre le donne scendono a poco più di 3,8.

L’avvicinamento prosegue tra i 45 e i 60 anni quando gli uomini superano quota 3,6 le donne scendono a poco più di 3,7. Oltre i 60 anni di età, il coinvolgimento sale per tutti e due, in seguito gli uomini superano le donne anche se di poco.

I risultati della ricerca evidenziano che gli uomini all’inizio della carriera sembrano meno coinvolti e più distaccati, raggiungendo i propri picchi proprio con l’avanzare del tempo e in particolare nella prossimità della pensione. L’evoluzione di quest’attaccamento al lavoro ha delle modalità e delle motivazioni profondamente diverse tra uomini e donne.

Per gli uomini il significato del lavoro è legato al denaro e al guadagno, mentre per le donne il significato del lavoro è più legato all’importanza delle relazioni e delle opportunità sociali.

Le donne inoltre sono più interessate a imparare, mostrandosi più coinvolte e appassionate nello svolgere un lavoro soprattutto all’inizio e per buona parte della carriera. In Italia, infatti, la maggiore percentuale di donne dichiara che sul luogo di lavoro ha l’opportunità di apprendere e di crescere, nonostante il loro stipendio e le opportunità di carriera sono inferiori rispetto ai colleghi uomini.

Inoltre Bianco Lavoro ti consiglia:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ti consigliamo il KIT Lavorare sempre, garantito da Bianco Lavoro per la sua qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate in linea con le tue esigenze, fai le tue ricerche e registrarti su Euspert Italia.

 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)