Reddito di Cittadinanza: ecco gli importi medi per nucleo familiare

Gli importi medi del Reddito di Cittadinanza ricevuti dai beneficiari è di 519 euro al mese, mentre per la Pensione di Cittadinanza si parla di 216 euro al mese

Il Reddito di Cittadinanza, la misura varata dal Governo in sostegno dei più deboli, continua il suo percorso, erogando ogni mese delle somme di denaro a nuclei familiari e single. L’importo medio riconosciuto per il Reddito di Cittadinanza è di 519 euro, mentre l’importo medio della Pensione di Cittadinanza è di 216 euro.


reddito di cittadinanza cumulabile con altre prestazioni a sostegno del reddito

Gli importi medi di Reddito e Pensione di Cittadinanza

Il Reddito di Cittadinanza è stato e continua ad essere utile a tante persone, che si trovano in una situazione economica non rosea. Si tratta, come ormai tutti ben sapranno, di una misura che punta a dare dei reali e concreti aiuti economici e non solo, per garantire l’inserimento o reinserimento dei soggetti disoccupati nel mondo del lavoro. Nel corso dei mesi sono state tante le domande pervenute, tuttavia non tutte sono state accettate, così come molti hanno perso strada facendo il diritto a questo sussidio economico. L’importo medio del Reddito di Cittadinanza riconosciuto ad 857.141 nuclei familiari è di 519 euro, coinvolgendo in tutto 2,230 milioni di persone. Per quanto riguarda l’importo medio della Pensione di Cittadinanza, questo si aggira intorno i 216 euro, pensione che è stata riconosciuta a 120.703 nuclei, per un totale di 137.318 persone.

I dati dell’Inps sul numero di beneficiari del sussidio economico

Gli ultimi dati Inps, relativi al periodo tra aprile ed ottobre, hanno sottolineato come il numero complessivo dei nuclei beneficiari delle due misure, reddito e pensione, sono stati 977.844, coinvolgendo 2,367 milioni di persone. Sono passati 7 mesi dalla nascita di queste misure, tuttavia inizialmente ci si aspettavano molte più adesioni. Infatti, il Governo prevedeva di raggiungere 1,3 milioni di nuclei, andando a coinvolgere 3,6 milioni di persone. C’è anche da sottolineare, come molti soggetti, inizialmente beneficiari delle due misure, nel corso dei mesi hanno perso parte dei requisiti necessari per continuare a beneficiare del reddito e pensione di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza: 44 mila nuclei hanno perso il diritto al sussidio

Dunque, se da una parte all’Inps sono arrivate le domande per poter beneficiare del sussidio economico, non tutte sono state accolte, in quanto ritenute non idonee. Infatti, parlando di cifre concrete, all’Inps sono arrivate 1,5 milioni di domande, ma ne sono state accolte poco più di 1 milione. Ma non è tutto, in quanto di questo milione, sono state 44 mila le domande decadute, in quanto i nuclei che inizialmente beneficiavano del Reddito di cittadinanza, lo hanno poi perso, in quanto nel corso del tempo sono venuti meno parte dei requisiti necessari per continuare a beneficiare del sussidio economico. Ed ancora, sono circa 130 mila le domande in esame, mentre 427 mila sono state già respinte.

Chi sono i percettori del reddito di cittadinanza?

La maggior parte dei percettori del reddito di cittadinanza sono soprattutto single, per essere più precisi parliamo di 379.515 single, a seguire troviamo i nuclei familiari composti da due componenti (195.528), poi quelli con tre componenti (165.554), con quattro componenti (138.327), con cinque (65.104), con sei e più (33.816). Tra i percettori complessivi di reddito, ci sono anche 204.243 famiglie con uno o più disabili.  Per quanto riguarda gli importi, sono 292.908 nuclei a ricevere assegni tra i 400 e 600 euro, mentre a ricevere somme tra i 600 ed 800 euro sono 175.641 nuclei, se guardiamo la cosa dai due estremi, possiamo renderci conto come 202.494 nuclei percepiscono fino a 200 euro, mentre 4.770 nuclei arrivano a ricevere oltre 1.200 euro al mese.

Da dove provengono la maggior parte dei beneficiari?

La maggior parte dei beneficiari del sussidio economico, arrivano dal Sud ed Isole, dove, come tutti sapranno si concentra la maggior parte della disoccupazione. In testa alla classifica c’è la Campania con circa 535.011 beneficiari, che percepiscono un importo medio di 547,71 euro al mese. A seguire troviamo la Sicilia, con 438.528 beneficiari che percepiscono importo medio di 528,72 euro, ed in fine la Puglia con 224.485 beneficiari che ricevono al mese un importo medio di 494,45 euro. Inoltre, la maggior parte dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono cittadini italiani (877.789 nuclei per 2,072 milioni di persone coinvolte), mentre sono 55.673 nuclei per 174.766 persone coinvolte gli extracomunitari con permesso di soggiorno Ue. Ed ancora sono 33.040 nuclei per 84.272 persone coinvolte, i cittadini europei.



CATEGORIES
Share This