Rebus lavoro, molte aziende non trovano lavoratori

Partiamo con un dato: in Italia, c’è un alto tasso di disoccupazione giovanile, che sfiora il 30% tra i 16 e i 24 anni, con punte di forte precarietà negli under 40. Ma il paradosso è che, a fronte di tanti che cercano lavoro e non lo trovano, esistono molte aziende che cercano lavoratori e non riescono a trovarli. Per l’esattezza, sono il 26,7%, secondo i dati comunicati dal Presidente di Confartigianato e Rete Imprese, Giorgio Guerrini, che è a capo degli artigiani italiani e delle piccole imprese italiane.


Il dato dimostra come vi sia una sorta di mancato incontro tra domanda e offerta di lavoro, che paralizza la produzione e la stessa occupazione. Ecco, perché Guerrini sostiene che bisogna puntare su una politica del lavoro, che affronti il nodo della formazione e riduca le distanze tra chi cerca e chi offre lavoro.

Bisogna, aggiunge, ridurre le rigidità in entrata e in uscita dal lavoro e i troppi vincoli che ancora gravano sulla produzione e l’organizzazione del lavoro, oltre che a risolvere il problema di come collegare la scuola al mondo del lavoro.

In un momento di crisi occupazionale come questo, il dato del 27% delle imprese che non trova lavoro è qualcosa che dovrebbe fare riflettere sulla non conoscenza dei giovani della realtà produttiva italiana.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS