Rapporto Welfare Index Pmi 2019: in aumento le aziende attente ai dipendenti

Rapporto Welfare Index Pmi 2019: in aumento le azienda attente al welfare aziendale ed ai propri dipendenti. Tanti e differenti i servizi messi a disposizione dei lavoratori: lavanderie aziendali, corsi di Yoga, ambulatori medici, pranzi biologici.

Aumenta la percentuale delle imprese attente al welfare aziendale, incrementando la produzione e mettendo a disposizione dei dipendenti servizi come: orari flessibili per i genitori-dipendenti, lavanderie aziendali, formazione per i figli dei dipendenti ecc. Vediamo l’esito del rapporto Welfare Index Pmi 2019.


welfare aziendale

 

Welfare aziendale: aziende sempre più attente al benessere dei dipendenti

Sono sempre di più le aziende attente al welfare aziendale. Queste si preoccupano del benessere dei dipendenti, delle loro esigenze, delle loro idee, promuovendo iniziative interessanti e mettendo a disposizione diversi servizi ai dipendenti. L’attenzione al welfare aziendale, permette non solo di creare migliori e serene condizioni di lavoro, ma anche di incrementare la produttività e migliore l’immagine dell’azienda.

Cos’è il welfare aziendale? In maniera molto semplice, possiamo definirlo, l’insieme delle iniziative messe in atto dal datore di lavoro, per il benessere dei dipendenti e dell’azienda stessa. Queste iniziative possono essere di diversa natura, come ad esempio una diversa distribuzione della retribuzione, con premi ed altri benefici, oppure l’offerta di servizi ai dipendenti e loro famiglie. Alcune volte il welfare aziendale può consistere in un mix sia di servizi che differente ripartizione della retribuzione.

Rapporto Welfare Index Pmi 2019

La percentuale delle aziende attente al welfare aziendale aumenta  anno dopo anno. I dati ci vendono forniti dal Rapporto Welfare Index Pmi 2019 di Generali, in cui si sono intervistate 4.561 imprese, prendendo in esame 12 aree di welfare aziendale. Il 45,9% delle aziende, ha adottato efficaci iniziative su 4 delle 12 aree di welfare, risultando così molto attive sull’argomento. Si tratta di un notevole incremento, se si pensa che, nel 2016 la percentuale delle aziende attive in ambito welfare era del 25,5%.

Ma non solo. Questa attenzione sempre maggiore nel welfare aziendale, ha aumentato la produttività nel 63,9% delle aziende esaminate. Quest’anno sono state premiate 68 aziende, circa il doppio dello scorso anno.  La consapevolezza dell’importanza di un buon welfare all’interno delle aziende, è aumentato nel corso degli anni, tra i datori e manager delle imprese. Questo diventa davvero efficace, quando è il risultato di una collaborazione strategica. Tutto parte dall’ascolto del dipendente, il vero protagonista. Questo il concetto espresso da Marco Sesana, Ceo di Generali Italia.

Welfare aziendale: le iniziative e le aziende premiate

Diverse le iniziative messe in atto dalle aziende, per migliorare lo stato di benessere aziendale. Parliamo di imprese che hanno intrapreso percorsi di welfare differente, come: mettere a disposizione una lavanderia aziendale, ambulatori con orari flessibili per i dipendenti e le loro famiglia, specifiche app per permettere una veloce e facile spesa, anche stando a lavoro, orari più flessibili per i dipendenti-genitori, formazione per i figli dei dipendenti.

Questi sono solo alcuni esempi, ma i servizi che un’azienda può mettere a disposizione dei dipendenti sono innumerevoli. I premi e riconoscimenti Welfare Index Pmi 2019 sono andati a molte aziende: Europea Microfusioni Aerospaziali, Agrimad, Illumia, Deangelis, Rondi Maria Elena, La Grande Casa, Mazzucchelli 1849, Selle Royal, Studio Sila, Umbragroup, Welcome Italia, Spazio Aperto Servizi.

Alcune delle migliori iniziative premiate

Illunia è un importante azienda che si preoccupa di fornire gas e luce che, ha messo a disposizione dei propri dipendenti, app per la spesa, biciclette elettriche ed una lavanderia aziendale. Agrimad è un azienda agricola calabrese che, ha messo a disposizione dei figli dei dipendenti, importanti percorsi di formazione. Selle Royal ci tiene alla salute dei dipendenti, ed offre pranzi biologici a km 0, frutta ed acqua al posto di snack e dolci, yoga in pausa pranzo, per distendere mente e corpo. Ma i servizi messi a disposizione dalle aziende premiate, non finiscono qui: campus estivi per i figli dei dipendenti, orari flessibili per i genitori, periodici check up e visite mediche gratuite, sia per i dipendenti che per le loro famiglie.

Lo sviluppo del welfare aziendale negli anni

Lo sviluppo del welfare aziendale nel corso degli anni,  è stato possibile grazie a vari sgravi fiscali introdotti nel 2016 con la legge di Bilancio. Sta di fatto che, oggi, possiamo ritenerci soddisfatti del traguardo raggiunto e della consapevolezza dell’importanza, di garantire la soddisfazione dei dipendenti.

Attenzione al welfare si traduce, nelle aziende in una maggiore produttività ed una reputazione sempre crescente. A guadagnarci, non solo i dipendenti, ma tutto il sistema aziendale. Marco Sesena, sostiene che, nonostante negli ultimi anni le imprese sono cresciute sull’argomento welfare aziendale, si può ancora fare molto di più, in quanto la maggior parte delle aziende, (54%) ancora oggi ha poca consapevolezza dell’importanza del welfare aziendale. Queste aziende raramente organizzano iniziative atte a migliorare il lavoro ed il benessere dei dipendenti.




CATEGORIES
Share This