Cos’è la Raccomandata indescritta, i codici e i colori per identificarla

Che cosa è la raccomandata indescritta, cosa vogliono significare i suoi colori e i codici presenti nello scontrino di ricevuta.

La ricezione della posta è un momento che può rivelarsi essere il più bello della giornata. O, in alcuni casi, il motivo che può crearci una sensazione di preoccupazione. Nei casi peggiori, può farci addirittura arrabbiare. E poi ci sono quelle volte in cui trovare una busta indirizzata a noi nella cassetta delle lettere si può trasformare in un vero e proprio punto di domanda.


Alcune missive, infatti, non sono di facile comprensione. E, nel caso in cui arrivino quando noi non siamo presenti in casa, è difficile addirittura comprendere chi sia il mittente. E, soprattutto, capire se abbiamo tra le mani una qualche comunicazione di cui dobbiamo preoccuparci o prestare particolare attenzione.

Quella che andiamo a scoprire oggi è la Raccomandata Indescritta, un particolare avviso che viene generalmente lasciato da Poste Italiane nella buca delle lettere quando non riesce a trovare il destinatario. Ma vediamo di seguito come comportarci a riguardo e come capire chi sia stato ad effettuare la spedizione.

Raccomandata indescritta: che cos’è?

raccomandata indescritta

Quando parliamo di Raccomandata Indescritta ci riferiamo a quell’avviso che viene generalmente rilasciato dal postino quando ci deve consegnare una lettera o un pacco di piccole dimensioni, ma non ci ha trovato in casa. 

La sua forma ricorda molto quella di uno scontrino dalle dimensioni più grandi. Tra le sue diciture sono riportati molti dati tra cui, ad esempio, la data e l’ora del tentativo di consegna. Ma anche l’ufficio postale di riferimento in cui al momento è in giacenza la nostra missiva e gli orari in cui è possibile andare a ritirarla. E se il portalettere effettuerà o meno un altro tentativo di consegna nei giorni successivi.

Tra le informazioni che vengono riportate all’interno della Raccomandata Indescritta possiamo trovare anche un codice a barre che identifica la spedizione. Non solo. E’ presente anche il mittente. Anche se, dobbiamo essere sinceri, la dicitura che dovrebbe identificare il mittente non è sempre così chiara. Anzi. Come fare allora per avere un’anteprima di quello che abbiamo tra le mani? 

Come funziona e quando ritirarla?

Nel caso in cui abbiate ricevuto una raccomandata indescritta e non sapete a che santo votarvi, la cosa migliore da fare è quella di cercare di stare tranquilli. Vi consigliamo, poi, di leggere nello spazio dedicato al mittente in modo da cercare di capire chi sia il soggetto che vuole mettersi in contatto con voi.

Se vedete, però, che sembra rivelarsi essere un’impresa piuttosto ardua, non dovete perdervi d’animo. Non tutti sanno, infatti, a seconda del colore della busta o dello scontrino, chiunque è in grado di scoprire cosa contiene la raccomandata. Anche il codice riportato può essere molto d’aiuto ad evitare di coglierci impreparati. Quelli che andremo a scoprire nei paragrafi successivi sono i colori e i codici che vi permetteranno di capire con anticipo di cosa si tratta la missiva che avete tra le mani.

Qualunque sia il contenuto della lettera o il soggetto che ve l’ha spedita, vi consigliamo tuttavia di prelevarla dall’ufficio postale ugualmente. Rispettando, ovviamente, le indicazioni riportate all’interno dell’avviso di fallita consegna. E’ meglio essere a conoscenza di eventuali problemi, infatti, piuttosto che far finta che non esistano rimanendo a casa e lasciando la busta in giacenza. Ricordate: non è che se non ritirate una raccomandata allora significa che ciò che è presente al suo interno si cancelli automaticamente da solo. Mettere la testa sotto terra come gli struzzi, in questo caso, potrebbe rivelarsi essere molto deleterio.

I colori della raccomandata indescritta

Come abbiamo anticipato nel paragrafo precedente, valutare attentamente il colore dello scontrino o della busta della raccomandata indescritta ci permette di conoscere con un certo anticipo la gravità o meno dell’informazione contenuta all’interno della busta destinata a noi.

I colori della raccomandata indescritta possono essere tre: bianco, giallo o verde. In linea di massima, se la raccomandata indescritta è in una busta bianca o gialla, vuol dire che con tutta probabilità si tratta di “buone” notizie o, comunque, non dovrebbe esserci nulla per cui valga la pena preoccuparsi troppo. Questo colore, infatti, indica per la maggior parte delle volte una mancata consegna. E, quindi, potrebbe riguardare con tutta probabilità un semplice pacco che il postino non ha potuto recapitare perchè non eravamo presenti a casa. In questo caso, quindi, potete recarvi in tutta serenità all’ufficio postale indicato nell’avviso. O, in alternativa, mandando qualcuno al posto vostro con l’apposito modulo di delega firmato.

Se, invece, lo scontrino o la busta dovessero essere di colore verde, è possibile che la situazione sia più seria, visto e considerato che probabilmente si tratta di una notifica di un atto giudiziario, concretizzabile in una multa o una citazione in giudizio. O anche in una cartella esattoriale o al deposito di un atto presso la casa comunale. Insomma, contenuti che preferiremmo di gran lunga non ricevere.

Il codice della raccomandata indescritta

Oltre al colore della busta, anche il codice riportato sull’avviso della raccomandata indescritta ti permetterà di capire a dovere di cosa si tratta. Generalmente, il codice è composto da due o tre cifre, e si può trovare direttamente sull’avviso che il postino avrà modo di lasciarti.

Ebbene, anche se molte persone non lo sanno, in realtà il codice qui riportato consentirà di ricevere utili informazioni sul contenuto della raccomandata. Non dobbiamo dimenticare che ogni numero ha un suo significato specifico, val la pena rammentare i principali:

  • Codici del tipo 12, 13, e 14 indicano una raccomandata semplice, che dunque con molta probabilità sarà inviata da un altro privato o da una società.
  • Codici del tipo 50 e 56 indicano una raccomandata veloce che – anche in questo caso – sarà probabilmente inviata sempre da un altro privato o da una società.
  • Codici come 75, 76, 77 e 78 indicano invece un atto giudiziario e sono quindi accompagnati da una busta verde.

Più nel dettaglio, se il codice ha tre cifre e la prima cifra è un 6, è possibile che la busta contenga delle notifiche di informazioni e avvisi da parte enti pubblici e da servizi finanziari. Gli avvisi degli enti pubblici sono generalmente identificati da codici tipo 608 e 609, mentre le comunicazioni finanziarie sono identificate da codici tipo 612, 613, 614. Di contro, la combinazione di una raccomandata indescritta verde con il codice 670, si riferisce probabilmente a una cartella esattoriale.

Riassumendo i codici

  • Raccomandata indescritta con codice 608, 609, si riferisce di norma a comunicazioni di un ente pubblico che vuole dare avviso di una tentata notifica di un proprio atto;
  • Raccomandata indescritta con codici 612, 614, si riferisce di norma a comunicazioni provenienti da banche o altri istituti che operano nei servizi finanziaria, ma a volte anche dall’Agenzia delle entrate;
  • Raccomandata indescritta con codice 613, 615, si riferisce di norma a comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate;
  • Raccomandata indescritta con codice 649, 669, si riferisce di norma a comunicazioni utilizzate per poter trasmettere carte e bancomat da parte delle banche, o ancora comunicazioni da parte di altre aziende;
  • Raccomandata indescritta con codice 670, si riferisce di solito a una cartella esattoriale o altre atti assimilabili;
  • Raccomandata indescritta con codice 650, si riferisce di norma a comunicazioni o atti provenienti dall’INPS;
  • Raccomandata indescritta con codice 689, si riferisce di norma a buste provenienti da Poste Italiane.

E tu che raccomandata indescritta hai ricevuto?



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)