Quanto ci costa il lavoro nero?

Ecco nuovi dati sul lavoro nero, una piaga sempre più dannosa per il tessuto socio economico nazionale.

Secondo quanto affermano le ultime analisi compiute dalla Fondazione studi dei consulenti del lavoro sui dati delle ispezioni concluse al 30 giugno 2015, il lavoro nero in Italia ruba alle casse dello Stato ben 25 miliardi di euro di gettito e 1,5 punti percentuali di Pil. Un vero e proprio disastro per la nostra economia, che è altresì il risultato di circa 2 milioni di lavoratori che risultano essere completamente sconosciuti alle autorità, e scovati principalmente grazie ai controlli di Inps, Inail e Ministero del lavoro negli ultimi due anni.

Ecco i numeri, più nel dettaglio.

L’analisi ha mostrato come nel corso del 2014 siano state ispezionate 221.476 aziende dalle quali sono emersi 77.387 (34,94%) rapporti di lavoro nero. Il dato è in lieve calo nel 2015, durante il quale sono state ispezionate 106.849 attività e sono stati individuati circa 31.394 (29,38%) lavoratori in nero. Pertanto, con qualche operazione matematica, emerge che ogni tre aziende ispezionate si scopre un lavoratore totalmente non registrato, con la Fondazione che sottolinea come si tratti di un “dato in linea con quanto riscontrato negli anni precedenti”.

In altri termini ancora, considerato che in Italia ci sono circa 6 milioni di imprese registrate alle camere di commercio e oltre un milione di ulteriori aziende o organismi non iscritti, è possibile stimare che vi siano circa 2 milioni di soggetti che ogni anno lavorano nell’ombra. Ora, considerando altresì che ogni soggetto lavora circa 241 giorni l’anno, con una retribuzione media lorda di 86,80 euro lordi al giorno, la retribuzione non soggetta a oneri è di 41,8 miliardi di euro, per un mancato gettito complessivo di circa 25 miliardi di euro, di cui un mancato gettito previdenziale di 14,6 mld di euro con un’aliquota al 35% calcolata in media tra le classi di contribuzione e un mancato gettito fiscale di 9,3 miliardi di euro con un aliquota media del 24,5% al netto di detrazioni fiscali, oltre a un mancato gettito Inail di 1,2 miliardi di euro.

Dati che, afferma ancora la Fondazione, dovrebbero far riflettere dal punto di vista sociale, economico e finanziario…

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)