Prestiti: nel 2015, imprese e famiglie ne hanno chiesti di più

L'importo medio richiesto dagli imprenditori è stato superiore ai 72 mila euro, mentre quello delle famiglie non ha raggiunto gli 8 mila euro: questo e altro ancora ha rilevato il Barometro Crif

Nel corso del 2015, sia le imprese che le famiglie italiane hanno chiesto più prestiti. E’ quanto è emerso dalla rilevazione condotta dal Barometro Crif su un campione che ha coinvolto oltre 77 milioni di posizioni creditizie. Più precisamente: le domande di prestito da parte delle imprese sono aumentate, in un anno, del 4,5%, mentre quelle fatte dalle famiglie sono cresciute del 5,9%. Ma gli importi medi richiesti – come è facile intuire – sono stati assai diversi.


Secondo il Baromestro Crif, le domande di prestito delle imprese italiane sono aumentate (come già detto) del 4,5% in un anno, ma se si prende in considerazione l’ultimo trimestre del 2015, l’incremento ha raggiunto l’8,1%. A banche e istituti di credito, gli imprenditori italiani hanno chiesto mediamente 72.805 euro, seppure il 32,5% del campione analizzato abbia fatto domanda di un importo massimo di 5 mila euro. Ancora: i prestiti chiesti dalle imprese individuali sono aumentati, dal quarto trimestre del 2014 al quarto trimestre del 2015, del 7,6%, mentre quelli delle società hanno fatto registrare un incremento dell’8,4%. E se nel corso di tutto il 2015, le imprese individuali (che sono più piccole) hanno chiesto mediamente 33.723 euro, le società (di dimensioni maggiori) si sono, invece, spinte a chiederne 99.294

Per quanto riguarda le famiglie: nel 2015, la domanda di prestiti è aumentata del 5,9%, ma nel solo mese di dicembre è invece calata del 4,1%. L’importo medio richiesto è stato di 7.767 euro e a chiederlo più frequentemente sono stati i 45-55enni per una durata massima di un anno. Infine: da dicembre 2014 a dicembre 2015, le domande di prestiti finalizzati all’acquisto di qualche bene (quelli, per intenderci, che si ottengono direttamente nei punti vendita) sono cresciute del 2,7%, mentre le domande di prestiti personali (che vengono solitamente richiesti per pagare debiti contratti in passato o per “avventurarsi”  nell’acquisto di un immobile) sono calate del 16,6%. L’importo medio dei prestiti finalizzati si è attestato sui 4.946 euro, mentre quello dei prestiti personali ha superato gli 11.620 euro.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS