Passera: aumenti salariali legati alla produttività

È l’ultima idea del governo Monti. Legare gli aumenti dei salari alla produttività e all’indice europeo al fine di tutelare i salari dall’inflazione. Così dichiara il Ministro Passera in un’intervista a Repubblica.

Questa ipotesi prevede una riforma della contrattazione che dovrebbe portare una gran parte del salario ad essere legato alla produttività e sarà quindi legata alla contrattazione aziendale. Ma anche la restante parte deve trovare un aggancio con la produttività.

In pratica resterebbe alla contrattazione nazionale solo la parte normativa e una minima parte economica che andrà a coprire l’inflazione attraverso la revisione del meccanismo di adeguamento automatico in base alle previsioni dell'andamento dell'indice armonizzato europeo.

Inoltre il Governo attende le proposte di aziende e sindacati entro la fine di ottobre, termine oltre il quale provvederà il Ministro Passera ad un accordo in funzione di questi obiettivi.

Il ministro dichiara anche che è utopico pensare di creare un patto di produttività in un tempo così breve ma vale la pena tentare perché l’obiettivo di rendere il sistema Italia competitivo è di fondamentale importanza. Il Governo dal canto suo dichiara di voler detassare la parte di salari legata alla produttività.

Confindustria dovrà discutere e mettere a punto la sua piattaforma, insieme alle altre associazioni di categoria di rete Impresa da oggi fino a giovedì prossimo. Dalla settimana successiva ripartirà il tavolo con Cgil, Cisl e Uil.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)