Over 50 e donne: incentivi Inail alle aziende che assumono

L’Inail ha recentemente pubblicato la circolare n. 28/2014 con la quale disciplina i nuovi incentivi all’assunzione di over 50, disabili, donne e disoccupati o in cassa integrazione da 24 mesi. La circolare chiarisce alcuni dei punti introdotti dalla riforma del lavoro, e successivamente approfonditi mediante specifico parere richiesto al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali sull’applicabilità degli incentivi anche al premio Inail. Cerchiamo di riassumere tutto ciò che c’è da sapere su questo pacchetto agevolativo.


Incentivo. L’incentivo spetta ai datori di lavoro che assumono lavoratori over 50, disoccupati da oltre dodici mesi, e donne di qualunque età, prive di impiego da almeno ventiquattro mesi ovvero prive di impiego da almeno sei mesi e appartenenti a particolari aree, si applica una riduzione del 50% dei premi Inail.

Assunzioni. L’incentivo spetta per assunzioni a tempo indeterminato anche part-time; assunzioni a tempo determinato anche part-time; trasformazioni a tempo indeterminato di un precedente rapporto agevolato, anche part-time, se avviene entro la scadenza del beneficio; rapporti di somministrazione. Di contro, l’incentivo non spetta per: contratti di lavoro intermittente; contratti di lavoro accessorio; contratti di lavoro domestico; contratti di lavoro ripartito.

Durata. L’incentivo spetta per massimo 18 mesi in caso di assunzione a tempo indeterminato, o 12 mesi in caso di assunzione a tempo determinato o proroga nel limite complessivo di 12 mesi.

Lavoratori interessati. Sono interessati dall’incentivo i datori che assumano: lavoratori over 50 (uomini o donne), disoccupati da oltre 12 mesi; donne di qualsiasi età, residenti in aree svantaggiate e “prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi”; donne di qualsiasi età, con una professione o di un settore economico caratterizzati da un’accentuata disparità occupazionale di genere e “prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi”; donne di qualsiasi età, ovunque residenti e “prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno ventiquattro mesi”.

Altre condizioni. Per quanto attiene le altre condizioni (consultabili mediante visione della circolare, qui disponibile in formato pdf), ricordiamo la necessità che l’aiuto sia compatibile con il mercato interno, l’incremento netto occupazionale (e conseguente rispetto del meccanismo di calcolo dell’aumento occupazionale), la regolarità contributiva e il rispetto delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro.

 

Potrebbe interessarti anche:

Le regole per il Click day Inail del 29 maggio



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS