Osservatorio Bianco Lavoro: 1.500 euro mensili lo stipendio minimo che gli italiani considerano adeguato

Secondo l’articolo 36 della costituzione italiana la retribuzione deve essere “in ogni caso sufficiente ad assicurare a se ed alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa.”


Si tratta ovviamente di un’indicazione generale che va adattata di volta in volta ai tempi ed al costo della vita.

L’osservatorio Bianco Lavoro (divisione di biancolavoro.it con compiti di analisi e statistiche sul mercato del lavoro) ha condotto un’accurata indagine chiedendo agli italiani quale sia a loro parere oggi nel 2011 la retribuzione minima grazie alla quale l’articolo 36 della costituzione possa dirsi soddisfatto.


Considerando l’intero territorio nazionale è venuto fuori che circa il 50% considera sui 1.500 euro il minimo mensile netto per “ assicurare a se ed alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa” (tale cifra è anche la media generale di tutte le risposte del sondaggio), il 20% crede invece che servano almeno 1.700 euro, un altro 20% ritiene sufficiente una cifra di 1.200/1.300 euro mentre solo il 5% ha risposto che la cifra adeguata è di 1.000 euro ed un altro 5% che la cifra adeguata è di almeno 1.800 euro.

Vi è naturalmente e come era prevedibile uno spaccato tra le varie zone d’Italia, così che se a “vincere” nell’Italia centrale è la risposta “1.500 euro”, nel nord la risposta più gettonata è “almeno 1.700”, mentre al sud ed isole la media delle risposte degli intervistati svela che 1.200 euro mensili sono più che sufficienti.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS