Offerta di lavoro per 500 consulenti della green economy in Securcontrol


Come più volte abbiamo avuto modo di sottolineare sul nostro magazine, la green economy è uno dei principali sfoghi occupazionali nel prossimo breve periodo. Consulenti e tecnici di settore costituiranno modelli di figure professionali sempre più richieste, come dimostra questa imponente campagna di recruitment predisposta dalla Securcontrol.

Progetto 500. Il Progetto 500 è il piano di selezione e di assunzioni previsto da Securcontrol, gruppo nato nel gennaio 2008, ed oggi in grado di cavalcare una importante strada di crescita del proprio fatturato, investendo le proprie risorse, in via prevalente, in tecnologia e in ricerca. Oggi il gruppo può contare sull’esperienza e sulle capacità di 200 dipendenti interni e 400 collaboratori esterni, in grado di operare su tutto il territorio nazionale.

A delineare le mire della società è stato, negli scorsi giorni, l’amministratore delegato di Securcontrol, Orfeo Granzotto. “E’ nostro compito non solo produrre fatturato” – afferma il manager – “ma contribuire in modo reale a diffondere quel modello di sviluppo energetico alternativo già presente in altre nazioni”. Ma vediamo insieme quali sono le principali opportunità concesse ai giovani candidati.

Le opportunità di lavoro. Il general manager di Securcontrol, Augusto Guerrieri, si sofferma infatti sulle numerose opportunità di lavoro che la compagnia è in grado di assicurare. “Le opportunità di lavoro” – riferisce il manager sulle pagine di Italia Oggi – “nasceranno dalle sinergie che creeremo con i comuni e con le selezioni che stiamo svolgendo su tutto il territorio italiano, dalla Val d’Aosta alla Sicilia o alla Sardegna. Meta da raggiungere, l’apertura di sportelli informativi attraverso i quali educare i cittadini, assumendo, dalle locali liste di collocamento, il personale relativo”.

Scelte occupazionali piuttosto importanti, che in un clima di profonda crisi non potranno che giovare a centinaia di giovani consulenti. “E’ la strada da percorrere” – continua il general manager – “passare dalla centralità della produzione energetica alla possibilità di produrla in casa; metà degli italiani vive in case singole e i consumi domestici apprestano un terzo degli interi consumi nazionali. Coinvolgere il cittadino ed educarlo è l’obiettivo principale”.

Le competenze ricercate. La società è oggi attiva su scala nazionale, ed è partner di Enel Green Power, compagine del gruppo Enel, e primo operatore italiano nel campo della realizzazione di impianti per energie rinnovabili alternative. Un settore di crescente importanza – come abbiamo più volte sottolineato sul nostro magazine – che apre nuovi margini di esplorazione occupazionale.

Di fatti, “il nostro staff si compone di professionisti di provata esperienza in grado di accompagnare il cittadino nella scelta di servirsi di energie rinnovabili: dal sopralluogo con il relativo studio di fattibilità, al progetto esecutivo, alla direzione lavori, alla gestione della parte amministrativa, fornendo un servizio in tutte le fasi di realizzazione di un impianto di produzione di energia da fonti rinnovabili” – ricorda ancora il general manager, ribadendo poi come tra le finalità più importanti dei consulenti vi sia quella di – “informare il cliente, sostenendolo e accompagnandolo verso la scelta per lui migliore, è la priorità che ci prefiggiamo dalla nostra nascita, anche attraverso il lavoro di fi gure professionali quali i green assistant, agenti porta a porta dedicati alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente a sostegno di energie alternative, meno inquinanti e meno dispendiose, e il green solver, vero e proprio consulente energetico”.

Come candidarsi. Candidarsi per un posto di lavoro in Securcontrol è molto semplice. È infatti sufficiente collegarsi al sito internet www.securcontrol.com e accedere alla successiva sezione “Lavora con noi”. Come si potrà notare, l’area di riferimento occupazionale è scarna ma molto snella, presentando agli occhi dell’utente candidato un’unica maschera di candidatura da valorizzare con nome, cognome, indirizzo, recapiti, note e autorizzazioni alla privacy.

Ne deriva che l’aspetto più importante sarà rappresentato dalla possibilità di allegare il curriculum vitae, che dovrà essere sufficientemente dettagliato, e in grado – se possibile – di manifestare le proprie pregresse esperienze e competenze nel campo del fotovoltaico, del solare, dell’illuminazione Led, dell’energia pulita in generale, dei veicoli elettrici.

Sullo stesso sito sono inoltre a disposizione le maggiori informazioni relative alle attività societarie, al profilo dei servizi offerti e alle iniziative proposte.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS