Occupazione giovanile, oltre 1 milione di donne non studia e non lavora: è dramma sociale!

Sono 1,2 milioni le giovani donne italiane tra i 18 e i 29 anni che non studiano, né lavorano (i cosiddetti Neet).

E’ la condizione drammatica fotografata dall’Istat, che conferma come la piaga della non occupazione si concentri sulla popolazione femminile. Sarebbero 2 milioni secondo l’Istat i giovani in totale che non studiano, né lavorano, ossia coloro che vivono in una fase di blocco della propria esistenza. Di questi, circa il 60% sono donne.


Sono concentrate al sud, per oltre la metà, circa 622 mila e oltre la metà di tutte le Neet ha un’età tra il 25 e i 29 anni.

Le giovani donne che non studiano e non lavorano sono il 29,9% del totale, una percentuale sensibilmente più alta di quella maschile, del 22,9%, ma nel sud le Neet raggiungono il 39,8% e sempre al sud le Neet laureate sono il 31,3%, una percentuale che svela il fallimento dell’Università italiana. Non va bene neanche al nord, dove le Neet laureate sono del 20,9%, un dato molto alto, e al centro, al 25,3%.

E questo, nonostante le statistiche indichino che le donne italiane sono mediamente più brave a scuola e leggano di più dei colleghi maschi.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS