Occupazione giovanile, Nestlè needs YOUth: 20.000 opportunità in tutta Europa

Occupazione giovanile: con il progetto Nestlè needs YOUth disponibili 20.000 opportunità di lavoro in tutta Europa. Ecco di cosa si tratta e come candidarsi.

Nestlè needs YOUth è l’iniziativa per l’occupazione giovanile messa in campo da Nestlé  che si propone di creare nei prossimi tre anni 20.000 opportunità  concrete di lavoro in tutta Europa, di cui almeno 1.000 in Italia. E’ anche prima a livello privato a poter vantare una precisa concertazione.  Nestlé needs youth, il cui scopo è quello di rafforzare l’occupazione giovanile in tutto il territorio europeo, si fonda infatti su quattro precisi pilastri: 10.000 assunzioni entro il 2016, altre 10.000 posizioni aperte tra stage e tirocini (sempre entro il 2016), un programma di riavvicinamento ed interdipendenza tra scuola e lavoro e la creazione di un’alleanza tra aziende decise a fare la guerra alla disoccupazione.  


Occupazione giovanile, Nestlè needs YOUth: ecco nel dettaglio i quattro pilastri del progetto: 

  • per quanto riguarda le 10.000 assunzioni entro il 2016, esse riguarderanno sostanzialmente tutte le aree presenti in Nestlè (produzione, amministrazione, vendite, marketing, finanza, progettazione, ricerca e sviluppo) e saranno “dedicate” ai giovani sotto i 30 anni.
  • Le 10.000 posizioni ricopribili attraverso stage e/o tirocini avranno più o meno analogo sviluppo, riguarderanno infatti ancora i giovani (ragazze e ragazzi) under 30.
  • Il programma Readiness for Work punta a creare un collegamento diretto ed efficace tra il mondo della scuola e quello del lavoro. Il tentativo reale è quello di avvicinare e soprattutto preparare lo studente all’incontro con il mondo del lavoro, attraverso iniziative volte “all’orientamento professionale e workshop dedicati alla stesura del CV e preparazione al colloquio di lavoro”. All’interno del programma anche l’iniziativa denominata “Maestri di Mestiere”,  che tra scuola e lavoro punta a generare una vera e propria alternanza. In questo senso Nestlè aprirà le sue  fabbriche agli studenti, in modo da far loro toccare con mano il mondo produttivo in cui saranno chiamati ad entrare “full time” entro pochi anni.
  • Alliance for YOUth. Punto nodale della concertazione sopra accennata, Alliance for YOUth, è una vera e propria alleanza tra aziende di varie dimensioni, nata per combattere la disoccupazione giovanile a livello europeo. In Italia hanno già risposto positivamente un buon numero d’imprese, tra le quali: Accenture, Arti Grafiche Reggiane, DHL, Dimension Data, DS Smith, FM Italia, Gi Group,  Inalca, Nielsen, Praesidium, Publicis, Sit Group.

Occupazione giovanile, Nestlè needs YOUth: primi risultati

Nei primi otto mesi di attivazione del programma volto a favorire l’occupazione giovanile, che ha preso il via a gennaio di quest’anno, in Italia hanno trovato posto 393 giovani (dati Agosto 2014), di cui 188 assunti e altri 205 divisi tra stage e tirocini. L’obiettivo è di crearne 1.000 entro il 2016.

Nestlè needs YOUth: come candidarsi

Per chi fosse interessato al progetto Nestlè needs YOUth, tutte le opportunità di lavoro e stage sono consultabili sul sito internet dell’azienda alla pagina dedicata. Dopo aver effettuato la registrazione, è possibile candidarsi all’offerta di interesse.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS