Negli USA si chiede a colloquio l’indice KLOUT. Scopri cosa è!


Come già risaputo il mondo del lavoro è enormemente cambiato a seguito delle innovazioni tecnologiche in campo informatico. Con l’avvento di internet è mutato il modo di eseguire quasi ogni tipo di operazione, lavoro compreso. Il modo più semplice, veloce ed efficace per cercare lavoro è proprio connettersi alle miriadi di ragnatele virtuali. Ma non è solo il candidato che usa internet per recuperare informazioni riguardo la tipologia di lavoro, l’orario, la paga e l’azienda a cui vorrebbe affidare il suo futuro lavorativo. Proprio l’azienda prima del colloquio face-to-face, cerca informazioni sul candidato, ma in che modo? Beh, ovviamente connettendosi al web!

 

In paesi come gli Stati Uniti d’America, questo modus operandi è già in voga da diversi anni. Lì, spesso, si usa proprio assumere lavoratori grazie alle sole informazioni recuperate sul web.

Ma dove si possono recuperare tali informazioni, su quali portali? Ovviamente i social network, quali Facebook, Twitter, Google+ ecc… Nasce così l’indice Klout, vale a dire l’indice di influenza personale sul web. Tale indice può variare da un minimo di 0 ad un massimo di 100, tiene conto di tutti i social network (Facebook, Twitter, Google+, Linkedin…) ed è definito in base all’ampiezza del network dell'utente, al contenuto da lui generato e, soprattutto, in base al livello di feedback ottenuto.

 

Ci sono molti casi in cui, a seguito di un colloquio di lavoro, è stato visto uscire vincitore un candidato con meno esperienza lavorativa di altri, ma possedente un indice Klout più alto.

 

Certo in Italia non siamo già ai livelli d’espansione di tale usanza come negli altri paesi, però come si dice: “Prevenire è meglio che curare”. Curare anche il nostro curriculum vitae appartenente al web ed ai social network diventa fondamentale in vista di colloqui di lavoro.

 

Tornando all’indice Klout, bisogna specificare che purtroppo questo indice non è del tutto efficace, infatti, ad esempio, cresce molto nel momento in cui si pubblica qualcosa di polemico che solleva discussioni. Risulta quindi molto facile da sabotare tramite azioni non sempre pulite.

 

L’indice Klout stabilisce solo la quantità di influenza sul web, non la sua qualità!

 




CATEGORIES
Share This

COMMENTS