Morti bianche, nuova disciplina su appalti privati

Quella delle morti bianche e degli infortuni sul lavoro è una causa piaga  odiosa, che colpisce soprattutto determinati settori del nostro Paese. Malgrado il lento miglioramento delle cifre degli ultimi anni, resta alto il numero delle vittime, e non passa giorno senza che il Tg ci dia notizia di un incidente grave e persino mortale sui luoghi di lavoro.

Il Ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, ha presentato all’aula del Senato un adeguamento dell’attuale disciplina, che lo stesso ministro conferma essere completa a livello teorico, ma nei fatti ci sono vuoti di applicazione, anche per mancanza, in molte situazioni di controlli appropriati e di numero adeguato.

Per questo, non solo viene annunciata un’intensificazione dei controlli ad opera della Guardia di Finanza , Agenzia delle Entrate e Carabinieri, ma verranno messe in pratica procedure, nell’ambito degli appalti privati, in cui si dovrebbe sancire a livello normativo il principio che il ribasso al minimo prezzo non potrà comprimere certi diritti fondamentali del lavoratore, come quello alla sicurezza fisica e della sua salute.

Per questo, lo stesso Ministro Sacconi ha annunciato che farà passare una circolare, con cui verranno rese operative queste nuove indicazioni.

In tema di sicurezza sono in arrivo incentivi Inail, per il finanziamento dei costi di progetti di adeguamento alla disciplina, in misura dal 50 al 75% del costo medesimo.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)