Ministero del Lavoro: la legislazione non impone la domenica come giorno predefinito per fruire del riposo settimanale

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero nel rispondere ad una richiesta di parere di Confindustria sulla disciplina dei riposi settimanali di cui all’art. 9 del D.Lgs. n. 66/2003, chiarisce che la legislazione vigente non impone la domenica come giorno predefinito in cui fruire del riposo settimanale.

Per tale motivo è consentito alle imprese che adottano modelli tecnico-organizzativi di turnazione di svolgere attività lavorativa nel giorno della domenica a prescindere dal settore produttivo di appartenenza.

Il Ministero precisa che il principio espresso in questo interpello è in linea con le direttive europee di riferimento nonché con la giurisprudenza della Corte Costituzionale e della Cassazione.

In Italia la coincidenza del riposo settimanale con la domenica è prevista dalla legge ordinaria solo in via tendenziale e non risulta contemplata da una norma costituzionale.

Per fortuna resta almeno in via ufficiale il diritto del lavoratore a godere del riposo settimanale ogni sette giorni!

Tale diritto ricordiamo che va cumulato con le ore di riposo giornaliero il quale può essere calcolato come media in un periodo non superiore a 14 giorni.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)