Migliorare il curriculum: ecco un bel trucco per farlo sempre

Rileggere il curriculum dopo ogni invio per migliorarlo. Una tecnica poco usata e che probabilmente non si basa su una vera e propria teoria di settore. Ma all'atto pratico il tutto risulta decisamente molto utile.

Scrivere un curriculum è sicuramente una cosa molto complessa. Per quanta attenzione ci si possa mettere però, redigere il documento perfetto al primo colpo è letteralmente impossibile. Qualcosa, importante o meno che sia, scappa sempre. E non è detto che rileggendolo anche due-tre volte subito dopo averlo scritto ci si accorga della mancanza, o del maledetto errore di battitura o del non perfetto allineamento del testo e via dicendo. Quindi? Che fare? Beh, sappiate che migliorare il curriculum si può, anche quando vi sembra perfetto e non lo è. Ed il metodo non è poi così difficile.migliorare il curriculum


Migliorare il curriculum rileggendolo dopo ogni invio

Un buon trucco facile e molto pratico per scoprire e correggere mancanze ed errori è questo: rileggerlo sì, ma (anche) dopo ogni invio. Ovvero, ogni volta che ci si candida ad un’offerta di lavoro, è bene sicuramente leggerlo prima, ma anche dopo. I due momenti svolgono una funzione differente. Nel primo caso la lettura serve certamente a vedere se ci sono sviste, ma anche e forse soprattutto ad adattare, nel caso fosse necessario, le informazioni contenute. Mettere in evidenza quelle più rilevanti, far passare in secondo piano, o addirittura eliminare (temporaneamente) quelle inutili o superflue.

Nel secondo caso invece, la questione è più psicologica. L’attenzione che ci si mette nel candidarsi all’offerta di turno, magari compilando qualche form online è necessariamente molto alta. Nella candidatura si nutrono speranze, come è ovvio che sia. Che queste siano tante o poche, non è, in questo caso così rilevante. Sono infatti proprio quelle speranze a generare un tipo di attenzione differente, per così dire, più profondo. Sfruttando il momento è bene appunto rileggere il proprio curriculum negli istanti appena successivi all’essersi candidati. Ed è consigliabile farlo ogni volta.  Il trovare una svista, una mancanza, infonde inconsciamente una certa soddisfazione. Ci si sente come dopo aver fatto una cosa giusta, per il semplice fatto che… la si è fatta. Ma la soddisfazione infonde, o comunque può infondere, una sicurezza, che tecnicamente è “falsa”.

In parole povere, anche avendo trovato il “bug”, non vi è nessuna certezza che quest’ultimo fosse l’unico. Il correggerlo, non equivale quindi ad avere un curriculum perfettamente redatto. Potrebbe anche essere, ma potrebbe anche essere il contrario. Non bisogna dare per scontate nemmeno alcune altre variabili: la prima è che l’errore eventualmente trovato, non è detto che sia quello più grande nonostante sia stato il primo ad essere trovato, la seconda è che non è detto sia quello che viene prima nel testo che state analizzando. Quindi, anche ripartire a leggere dal punto in cui è stato scoperto l’errore, può non essere la scelta giusta. La terza variabile è che una volta riletto, è possibile che rileggerlo un’altra volta subito dopo, potrebbe non aiutare ad accorgersi di altre eventuali mancanze. Bisogna quindi farsi aiutare. Sì, ma da chi? O meglio, da cosa? Anche qui, niente di difficile.

L’annuncio di lavoro è un grande alleato

E’ ovvio che, quando ci si candida per un posto di lavoro, la prima cosa da fare è leggere molto bene l’annuncio, soprattuto quando non si limita a tre-quattro striminzite righe. Se infatti si prolunga anche leggermente, significa che le informazioni contenute nell’annuncio di lavoro sono in buon numero. Proprio quelle informazioni si possono utilizzare per migliorare il curriculum e per vedere se in quello inviato ci si è messo tutto quel che si doveva mettere. Come dite? Questa operazione va fatta prima e non dopo l’invio? Certamente è così, è ovvio. Ma fare la stessa cosa anche a posteriori aiuta a capire se si è mancato in qualcosa. In specifico, bisogna porsi delle domande come ad esempio: visto che l’hanno richiesta, ho specificato bene di avere quella determinata competenza? L’ho messa in evidenza? Aprendo il mio curriculum la noterei subito? Bisogna tenere presente che se chi l’ha scritta fatica a notarla, figuriamoci un selezionatore che esamina il cv in pochi secondi come potrebbe fare ad accorgersi della sua presenza.

Fare questo tipo di operazione subito dopo ogni invio, su tutte le informazioni contenute in ogni annuncio al quale si è risposto, sebbene non possa modificare il curriculum appena inviato ha diversi vantaggi, almeno tre:

#1) Rileggere molte volte il curriculum aiuta a conoscerlo a fondo, una sua eventuale futura modifica sarà più facile, più veloce, più mirata a prescindere dagli stimoli esterni (ovvero gli annunci di lavoro).

#2) Incrociare le informazioni dell’annuncio, o meglio di tutti gli annunci di lavoro ai quali si decide di candidarsi con quelle del proprio curriculum genera una conoscenza più profonda non solo del cv stesso, ma anche delle info solitamente contenute negli annunci, permettendo così di anticipare le migliorie al curriculum, che sarà quindi sicuramente più mirato sulla candidatura che verrà dopo.

#3) La doppia riduzione del tempo necessario a migliorare il curriculum (attraverso una conoscenza maggiore dello stesso e degli annunci di lavoro) riduce a sua volta lo stress. Si passa meno tempo in condizioni di tensione per il dover cercare lavoro (o il volerlo cambiare, cosa che non sempre è meno stressante, almeno nella percezione del soggetto coinvolto), si ragiona quindi meglio, a mente più lucida. Il che, ovviamente genera un minor numero di errori di valutazione e nelle azioni intraprese, permettendo così performance migliori. Nell’invio di un curriculum, in un colloquio di lavoro, in una prova sul campo. Insomma, una gran bel circolo virtuoso, no?

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS