Microcredito: come funziona il nuovo fondo

Prende il via il nuovo fondo per il microcredito: ecco come funziona, e quanto si può richiedere.

Prende il via il nuovo fondo per li microcredito, con dotazione fino a 40 milioni di euro, beneficiari non bancabili e ampie possibilità di fruizione. Un fondo sostenuto dal MiSE e rafforzato dal Movimento 5 Stelle, che potrebbe rappresentare una gradevole boccata d’ossigeno per tutte quelle persone attualmente alla ricerca di un finanziamento agevolato, utile per poter avviare o proseguire la propria attività professionistica o imprenditoriale. Vediamo come funziona!


fondo-microcredito

Ecco, in breve, come funziona il fondo.

A quanto ammonta il fondo?

Il fondo ammonta a 40 milioni di euro. Una dotazione frutto dei 30 milioni di euro già stanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico, “rafforzati” da 10 milioni di euro provenienti dalla riduzione degli emolumenti dei parlamentari del Movimento 5 Stelle.

A cosa serve il fondo?

Il fondo serve per poter supportare giovani imprenditori o professionisti, purchè titolari di partita Iva da meno di cinque anni, privi di bancabilità (ovvero, di idonee garanzie utili per poter domandare un prestito in banca) e con indebitamento non superiore ai 100 mila euro.

Quanto si può ottenere con il microcredito?

Si può ottenere fino a un massimo di 25 mila euro, elevabili di altri 10 mila euro (pertanto, fino a un massimo di 35 mila euro) in casi particolari.

Quali sono le condizioni del finanziamento?

Il finanziamento è concesso a tasso di interesse pari al massimo a quello che viene rilevato per la categoria di operazioni, risultate dall’ultimo monitoraggio trimestrale, e moltiplicato per un coefficiente dello 0,8. Attualmente il tasso non può essere superiore all’8,47%. Il rimborso avverrà attraverso rate di periodicità trimestrale.

Cosa si può fare con il finanziamento

Numerose sono le finalità attraverso cui il finanziamento può essere utilizzato: si passa dall’acquisto di beni e di servizi strumentali per la propria attività alla retribuzione di nuovi dipendenti o di soci lavoratori, passando per il pagamento di iniziative di formazione. Stando a quanto preannunciato l’iter di concessione dovrebbe essere molto rapido, pari – si spera – a 5-7 giorni.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS