Mettersi in proprio: SELFIEmployment, finanziamenti per giovani imprenditori

SELFIEmployment: finanziamenti per giovani dai 18 ai 29 anni che vogliono mettersi in proprio o avviare un’attività imprenditoriale. Invio domande dal 1 marzo 2016.

Mettersi in proprio grazie a SELFIEmployment, il fondo nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e gestito da Invitalia. Un totale di 114,6 milioni di euro di finanziamenti agevolati saranno infatti messi a disposizione dei giovani già iscritti al Programma Garanzia Giovani che vogliono mettersi in proprio o avviare un’attività imprenditoriale. SELFIEmployment è valido in tutta Italia e finanzia, nel rispetto del regolamento de minimis, progetti che prevedono spese per almeno 5.000 euro, fino a un massimo di 50.000 euro. Vediamo meglio di cosa si tratta e come funziona.


Mettersi in proprio: bando SELFIEmployment, a chi è rivolto e come funziona

Il progetto SELFIEmployment è rivolto ai giovani che:

  • hanno tra i 18 e i 29 anni
  • sono Neet (Not in education, employment or training), cioè non hanno un lavoro e non sono impegnati in percorsi di studio o di formazione professionale
  • sono iscritti al programma Garanzia Giovani e hanno concluso l’accompagnamento allo startup di impresa

I giovani possono avviare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità presentando la domanda nelle seguenti forme:

  1. Imprese individuali, società di persone, società cooperative composte massimo da 9 soci.
  2. Associazioni professionali e società tra professionisti costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, purché inattive.

Possono essere finanziate le iniziative in tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di franchising, che devono essere realizzate entro 18 mesi dal perfezionamento del provvedimento di ammissione. Invitalia offre inoltre un servizio di tutoraggio per accrescere le competenze imprenditoriali dei giovani e favorire lo sviluppo dell’attività. I finanziamenti ottenuto sono a tasso zero, coprono fino al 100% delle spese, non richiedono garanzie personali e devono essere restituiti in 7 anni.

Mettersi in proprio: bando SELFIEmployment, come inviare domanda

La domanda e il relativo business plan possono essere inviati dal 1° marzo 2016 alle 12.00 esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia. Per concludere la procedura di presentazione della domanda è necessario possedere una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC). Tutte le informazioni sono disponibili sul sito di Invitalia alla pagina dedicata al fondo SELFIEmployment.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS