Manager disarmonici: aumentano stress ed inefficienze

L’inventore della teoria moderna del management, Peter Drucker, sosteneva che l’organizzazione aziendale oggi assomiglia a un’orchestra sinfonica e che ciò possa incidere sulla salute dei dipendenti.


Così qualcuno ha provato a misurare quanto un’azienda possa paragonarsi a una’orchestra in cui il clima aziendale e l’equilibrio possa determinare uno stato di benessere oltre ad un risultato migliore in termini di risultati e di produzione.

E’ stato testato un campione di cento direttori del personale dell’associazione Gidp, ponendo loro venti domande riconducibili ai quattro paradigmi della musica occidentale: ritmo, inteso come cultura delle regole; melodia come capacità di innovazione;armonia come capacità organizzativa ; e timbro come identità.

I risultati sono stati che le imprese molto grandi con più di un miliardo di fatturato e quelle molto piccole, con meno di un milione di giro d’affari, hanno in comune un miglior clima aziendale complessivo.

Una conseguenza di ciò deriva dal fatto di avere manager più armonici. Quelle che invece producono maggiori stonature e quindi situazioni di stress per tutta l’organizzazione, sarebbero le imprese con fatturato compreso tra 25 e 50 milioni di euro.

Quello delle dimensioni è un parametro troppo ampio perché faccia sentire a posto un’azienda circa la sua capacità di ottimizzare il clima interno. Occorre quindi far riferimento ad altri parametri.

Le imprese di servizi, in particolare le banche, le società di consulenza, sembrano offrire un buon ritmo, cioè una buona cultura delle regole ; mentre quelle del commercio primeggiano per melodia e timbro, cioè per identità e senso innovativo. Le più grosse stonature invece si riscontrano nel settore industriale.

La disarmonia dei manager, cioè comportamenti troppo rigidi o troppo tolleranti, incide profondamente sul clima aziendale, sullo stress, sull’efficienza e sull’efficacia dei risultati. In un’organizzazione poco chiara, infatti, i dipendenti possono sentirsi disorientati riguardo ai loro doveri e responsabilità.

Possiamo senz’altro affermare che la chiarezza delle regole, dell’organizzazione, oltre al comportamento equilibrato dei manager crea un clima armonico e non conflittuale, favorendo produzione e migliore qualità del lavoro.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS