Madia: Licenziare dipendenti pubblici con false presenze

Per il Ministro Marianna Madia i dipendenti pubblici che si macchiano di false presenze vanno licenziati.

In occasione di un convegno organizzato da Rete Imprese Italia, il Ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madia ha tuonato contro i dipendenti pubblici assenteisti, spiegando che a questi ultimi andrebbe tolto il posto di lavoro. “Un dipendente pubblico che dice che va a lavorare e poi non ci va – ha detto la Madia – deve essere licenziato”. Alcuni casi di cronaca recente hanno infatti visto protagonisti dipendenti pubblici che, stando a quanto è fino ad ora emerso dalle indagini degli organi di giustizia, timbravano il cartellino per poi però non recarsi al lavoro e fare tutt’altro.


La Madia ha però sottolineato anche come sia giunta l’ora di abbandonare quella visione distorta, fatta da luoghi comuni, per la quale i dipendenti pubblici vengono visti come dei “fannulloni” nella loro totalità. Cosa ovviamente non vera.

Sempre per quanto riguarda i luoghi comuni, la Madia ha avuto parole mirate anche per il mondo imprenditoriale, sottolineando come un altro mito da sfatare sia quello che vede tutti gli imprenditori come evasori. Teoria, questa, che, al pari di quella che “bolla” i dipendenti pubblici come tutti fannulloni, risulta essere del tutto insostenibile. L’obiettivo da perseguire è quello di riuscire a lavorare sempre più armoniosamente assieme ai privati, abbattendo “gli steccati” che si sono venuti a creare.

Le parole del Ministro della Pubblica Amministrazione non sono passate inosservate e hanno ottenuto immediata risposta dal Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, il quale, riferendosi agli assenteisti, ha controbattuto che “Potendo, noi li avremmo già licenziati molti anni fa”.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS