L’Italia è un Repubblica semi-democratica fondata sul Gratta e Vinci

Pare che i nostri legislatori ed il nostro Governo (non necessariamente quello attuale, ma restiamo sul generale) stiano gradatamente cambiando l’articolo 1 della nostra costituzione, che come si sa recita:

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione


Ebbene, questo cambiamento non è reale (richiederebbe referendum e troppi sforzi) ma… di fatto!



Cosa intendo dire? A parte i concetti di “democratica” e “la sovranità appartiene al popolo”  che preferiamo non approfindire (anche se è semplice capire come oramai il popolo difficilmente riesca ad esercitare la propria sovranità quando con le moderne leggi elettorali le liste sono “bloccate” e sono i partiti politici a decidere chi dovrà essere eletto… altro che il popolo), ci occupiamo invece del concetto di nostra materia:  “fondata sul lavoro”.

Cosa vuol dire? Forse che la Repubblica dovrebbe garantire a tutti un lavoro diginitoso?
O che debba perlomeno favorire per tutti l’ottenimento di tale lavoro dignitoso? O infine che debba promuovere e supportare il cittadino nell’ottenimento di un lavoro in grado di vivere dignitosamente, che sia dipendente o in proprio…

Beh… vi è capitato di vedere negli ultimi anni azioni del genere? Azioni concrete intendiamoci, non chiacchiere da parlamento.

L’ultima ed unica azione concreta che ho notato da parte della nostra Repubblica  per far ottenere uno stipendio dignitoso è…. il Win For Life! Certo non è propriamente un lavoro, ma garantisce al vincitore uno stipendio dignitoso per 20 anni.

Il gioco nel lotto nasce agli inizi del ‘700 ed era stato ideato come una vera e propria “tassa per i poveri”; a chi era infatti talmente povero da non poter pagare tasse, si proponeva l’opportunità di arricchirsi con il gioco, ed il povero diventava ovviamente sempre più povero.

Ora con la crisi economica e le oggettive difficoltà delle famiglie italiane di “sopravvivere” il nostro caro Governo non riesce a garantire e nemmeno ci prova a quanto pare, il soddisfacimento dell’articolo 1, ed ecco che si inventa una nuova versione di Lotto, che garantisca non una semplice vincita ma un vero e proprio stipendio! Non a tutti però, ma solo a pochissimi fortunati vincitori, per tutti gli altri resta l’illusione…  non è poi tanto democratico come sistema quindi.

Alla fine facendo un riassunto il nuovo articolo 1 della costituzione è  variato di fatto in:

L’Italia è una Repubblica semi-democratica, fondata sul gratta e vinci ed il lotto in tutte le sue tipologie.
La sovranità appartiene ai Partiti Politici, che la esercitano nelle forme e nei limiti della Costituzione che man mano si risistemano.


Che ne pensate? Attendiamo commenti!

CATEGORIES
Share This

COMMENTS