L’ingegnere di rete: cosa fa, quanto guadagna e i requisiti necessari per diventarlo

In inglese è il network engineer, da noi è l' ingegnere di rete: un informatico che permette a tutti l'accesso e la condivisione dei dati sul web e non solo

L’ingegnere di rete è un ingegnere informatico che si occupa del buon funzionamento delle varie reti di comunicazioni. Oggi la tecnologia  ha permesso l’accesso ad un’ infinità di dati che però vanno gestiti in modo ottimale ma non solo: è importante anche che l’utilizzo e la condivisione di questi dati tramite computer avvengano in modo facile ed efficiente. Gli ingegneri di rete sono appunto i professionisti che svolgono questo lavoro “invisibile” e permettono a tutti noi di accedere alle reti di comunicazione. La più grande e famosa di tutte? Internet.


ingegnere-di-rete

image by maxuser

Cosa fa l’ingegnere di rete? Quali competenze deve possedere?

Quando si parla di reti di comunicazioni e condivisione dei dati ovviamente si pensa subito al web: ma gli ingegneri di rete si occupano di ogni genere di rete informatica, anche quelle alle quali si può accedere senza una connessione ad Internet. Pensa ad esempio ad una rete interna ad un’azienda, che collega tra loro i computer di tutti i dipendenti e permette di accedere ad una banca dati comune e condividere informazioni o documenti.

L’ingegnere di rete deve avere innanzitutto le competenze tecniche che la sua professione richiede: conoscenza di routers, firewall, server, software e hardware specifici e via di seguito. In breve, avere familiarità con tutto ciò che riguarda la costruzione e l’infrastruttura delle reti informatiche e di comunicazione. Va da sé che il compito di un ingegnere di rete non termina con la “costruzione” della rete informatica: deve essere in grado di fornire assistenza e risolvere eventuali problemi che possono insorgere. L’ingegnere di rete ha una profonda conoscenza di questo tipo di infrastrutture, corregge gli errori, recupera i dati in caso di crash, fa test e aggiorna la rete, offre supporto agli utenti e spesso cerca addirittura di prevedere le conseguenze di determinate operazioni (e di intervenire quindi per poterle risolvere).

Come si diventa ingegnere di rete? Quanto si guadagna?

Il primo step raccomandato è quello di conseguire la laurea in Ingegneria (l’ideale nel campo dell’Information Technology). Ed è importante poi ottenere tutta una serie di certificazioni (Cisco, Microsoft) che possano specializzare sempre di più l’ingegnere di rete nel suo settore specifico. Un professionista all’inizio della sua carriera guadagna in media uno stipendio che si aggira intorno ai 36 mila euro all’anno: maggiore è l’esperienza sul campo e maggiore le specializzazioni ottenute e più elevata sarà anche la retribuzione alla quale potrà aspirare durante il percorso professionale.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS