Lettera di dimissioni senza preavviso

Come redigere una lettera di dimissioni senza preavviso e come comportarsi davanti ad una simile evenienza.

 

Recentemente abbiamo avuto modo di comprendere in che modo poter cessare il proprio rapporto di lavoro dipendente, attraverso la comunicazione formale conosciuta, comunemente, come lettera di dimissioni. In quell’occasione abbiamo altresì avuto modo di sottolineare quanto sia importante cercare di rispettare i termini e le modalità contrattuali di tale comunicazione, andando a prevedere il giusto preavviso dalla data di decorrenza della cessazione della propria attività di servizio. Ma è possibile predisporre una lettera di dimissioni senza preavviso?


La risposta è naturalmente positiva, anche se occorre effettuare qualche significativa precisazione. Stando a quanto prevede l’attuale normativa vigente, infatti, il datore di lavoro e il lavoratore possono recedere dal contratto di lavoro dandone un congruo preavviso (stabilito all’interno del contratto di lavoro o, in caso contrario, dagli usi o secondo equità).

E se il preavviso non viene garantito? In questo caso, il recedente (cioè, il lavoratore che consegna la lettera di dimissioni senza preavviso) è tenuto a corrispondere una indennità al proprio datore di lavoro, equivalente – di norma – alla retribuzione che sarebbe spettata per il periodo di preavviso. Attenzione, tuttavia: qualora l’interruzione del rapporto senza preavviso comporti dei particolari pregiudizi nello svolgimento dell’attività del datore di lavoro, è possibile che quest’ultimo possa domandare un indennizzo che possa compensare i pregiudizi straordinari prodotti dal comportamento del proprio (ex) lavoratore.

Pertanto, il nostro consiglio, se non intendete rispettare il preavviso, è quello di concordare con il proprio datore di lavoro una modalità risolutiva del rapporto che sia nell’interesse di entrambi: in questo caso, all’interno della lettera di licenziamento sarà opportuno fare riferimento a tale intesa, affinchè sia chiara l’intenzione di entrambi di accettare di buon grado le dimissioni senza preavviso.

Modello lettera di dimissioni senza preavviso

È per questo motivo che vi suggeriamo di realizzare uno schema di lettera di dimissioni senza preavviso, attraverso la richiesta formale dell’esonero dallo stesso. Potete adattare – secondo le vostre necessità – il seguente modello:

Nome e cognome del lavoratore
Residenza / Domicilio
Recapiti telefonici / Email per comunicazioni ulteriori

(DATA, LUOGO)

Spett.le
Ragione sociale datore di lavoro
Sede del datore di lavoro
Eventuale persona di riferimento

Oggetto: dimissioni con esonero dai termini di preavviso

Il sottoscritto (NOME, COGNOME), nato a (LUOGO DI NASCITA) il (DATA DI NASCITA), codice fiscale (CODICE FISCALE), numero di matricola (NUMERO DI MATRICOLA), assunto in data (DATA DI ASSUNZIONE) alle dipendenze dell’azienda, con la presente comunica le proprie dimissioni dal lavoro, e chiede di essere esonerato (INTEGRALMENTE / PARZIALMENTE) dall’obbligo del preavviso, senza che venga trattenuta in busta paga l’indennità sostitutiva del termine di preavviso.

Di conseguenza, vogliate quindi considerare come termine ultimo del rapporto di lavoro il giorno (GIORNO, MESE, ANNO)

Distinti saluti.

Firma del lavoratore

Spazio per la firma del datore di lavoro

Buone dimissioni ed in bocca al lupo per il tuo prossimo lavoro!



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS