Lazio, al via i voucher per il lavoro occasionale

La Regione Lazio ha dato il via libera al cosiddetto voucher, ossia un buono per il lavoro, che può essere acquistato presso una tabaccheria, e destinato a formalizzare la posizione lavorativa a tempo determinato di soggetti dai 16 ai 25 anni, che dovessero essere assunti per lavoretti stagionali.



Trattasi, ad esempio, di lavori svolti da casalinghe, studenti, extracomunitari con regolare permesso di soggiorno o anche lavoratori che godono di ammortizzatori sociali, i quali per un determinato periodo dell’anno vengono assunti per posizioni lavorative di breve periodo.

L’obiettivo di detto voucher sarebbe quello di fare emergere il lavoro sommerso, in settori ad alto tasso di nero, data il breve lasso di tempo, per cui detto lavoro viene svolto.

Il voucher ha un doppio merito: da una parte permette al datore di lavoro di dar vita in modo semplice a un rapporto di lavoro regolare e dall’altro si ha un incentivo economico, dato dal fatto che la regione si impegna a rimborsare un buono su ogni dieci acquistati.

L’esperimento del voucher già da qualche anno è stato introdotto dal Comune di Milano, per regolarizzare la posizione stagionali di molti lavoratori, spesso giovanissimi, in periodo estivo. Il successo di tale iniziativa ha riscosso simpatie in altre latitudini della penisola.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS