Lavoro Poste Italiane per 3.000 postini ed altre figure

Poste Italiane sta lanciando una maxi campagna di recruitment che porterà la struttura organizzativa a poter vantare 3 mila nuove risorse. Un programma di assunzioni che è in corso, e che è finalizzato a inserire migliaia di candidati attraverso contratti di lavoro a tempo determinato (con scadenza trimestrale o quadrimestrale) coprendo in questo modo il fabbisogno occupazionale formatosi nella stagione estiva e nella prossima stagione autunnali.


Una campagna che sembra stridere – ma solo in apparenza – con la notizia della chiusura di numerosi uffici postali: in realtà, proprio con l’avvento della cessazione dell’operatività in diverse agenzie, crescerà la necessità di poter contare su valide risorse in grado di migliorare l’efficienza del servizio di smistamento e di consegna, soprattutto nel periodo di ferie e vacanze, quando l’organico si riduce in maniera improvvisa, generando ritardi e disagi all’utenza finale.

Degli oltre 3 mila candidati, 2.793 verranno inquadrati come postini e portalettere, mentre i rimanenti 287 posti si occuperanno delle attività di smistamento postale, con lavoro all’interno dei centri meccanizzati postali: pertanto, complessivamente, le assunzioni saranno 3.080, con uno stipendio di circa 1.100 euro al mese, e regolamento da contratto collettivo.

Per quanto riguarda le sedi di lavoro, sono previste assunzioni nel Nord Ovest, in Lombardia e nel Nord Est, nell’area territoriale logistica Centro 1 (che comprende la Toscana e l’Umbria), Centro (Lazio), Sud (Campania), Sud 1 (Puglia, Molise e Basilicata), Sud 2 (Sicilia), Sardegna e Calabria.

Organico flessibile – recapito. Il dettaglio degli organici ci è fornito da una comunicazione che le Poste Italiane – Relazioni Industriali, hanno inviato alle principali sigle sindacali in data 21 giugno 2012, con dichiarazione di autorizzazione dei contingenti di personale flessibile per i periodi specificatamente indicati.

In particolare, per quanto concerne l’organico flessibile dei servizi postali – Recapito, la ripartizione è la seguente:

 

Organico flessibile – smistamento. Sono invece 287 i posti di lavoro disponibili per i servizi di smistamento postale, suddivisi anche in questo caso nei 3 periodi previsti.

 

Requisiti. Per quanto concerne i principali requisiti che occorre possedere per potersi efficacemente proporre a ricoprire uno dei 3 mila posti di cui sopra, ricordiamo come i candidati selezionati devono avere un’età anagrafica non superiore ai 35 anni, un titolo di studio pari almeno al diploma di scuola superiore di secondo grado (con voto non inferiore ai 70 centesimi), capacità di guida di un veicolo a due ruote 125 cc, disponibilità a lavorare su turni in orario mattutino (8 – 14). È inoltre indispensabile non aver mai effettuato un precedente servizio presso le Poste italiane.

La selezione. La selezione non avverrà attraverso concorso ma con selezione diretta da parte del team di responsabili di risorse umane, dopo una pre-valutazione sulla base del curriculum vitae. Tra le prove, anche quella di guida con il motorino.

Inviare il CV. Considerando che la prima fase di selezione avverrà proprio mediante l’esame del curriculum vitae, è indispensabile inviare tale documento a Poste Italiane mediante procedura dedicata.

INVIA IL CURRICULUM VITAE A POSTE ITALIANE

Nell’apposita sezione “Lavora con noi” si potrà pertanto introdurre i propri dati personali, formativi e professionali, potendo non solamente comunicare in maniera omogenea il proprio interesse a ricoprire una posizione all’interno delle Poste, ma anche divenire titolare di un account che permetterà la gestione dinamica del CV, compreso l’aggiornamento dei dati. In proposito, ricordiamo a tutti coloro che hanno inserito il proprio CV prima del 20 ottobre 2011 sono invitati a reinserire i propri dati mediante una nuova registrazione.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS