Lavoro, laureati: quanto guadagnano? Meglio ingegnere che……

Tutto il mondo è .. Paese”. Un vecchio adagio, disperso nella notte dei tempi, svela l’arcano dilemma: negli Usa, come in Italia, il titolo di studio determina in maniera sostanziale lo stipendio medio di una carriera lavorativa? Meglio laureato che diplomato?? Nonostante gli ultimi dati dell’Istat sottolineano come nel Bel paese sia più facile trovare lavoro per i diplomati che non per i colleghi universitari, lo stipendio medio, per le due categorie di lavoratori, cambia nettamente, anche in relazioni al titolo di studio acquisito.


Nel rapporto Almalaurea 2011, pubblicato lo scorso marzo, risultava evidente la differenza retributiva, a tre anni dal conseguimento della laurea, fra un laureato in ingegneria (stipendio mensile di oltre 1.500 euro) e un laureato in materie umanistiche (meno di 1.000 euro al mese!!).

Negli Stati Uniti la “forbice retributiva” è, a dir la verità, ancora più ampia. I dati forniti e resi disponibili nell’indagine What’s it worth, realizzata dai ricercatori del Center on Education and the Workforce, della Georgetown University, fotografano una differenza di stipendio dell’oltre il 50%. La retribuzione media annua per un laureato in ingegneria è di circa 53 mila euro ( settantacinquemila dollari); quella di un laureato in materie umanistiche, indipendentemente dal settore specifico, è di circa 33 mila euro (quarantasettemila dollari).

La differenza, a livello di stipendio mensile, fra un laureato e un diplomato, invece, è davvero elevata. Chi ha terminato un percorso di studi universitario può aspirare, negli Usa, ad avere una retribuzione media superiore di ben l’84% rispetto a coloro i quali hanno terminato i loro studi ad un livello formativo “inferiore”.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS