Lavorare in un parco acquatico: negli U.S.A. cercano sirene professioniste

Vi ricordate la sirenetta Disney? Ecco, uno storico parco acquatico in Florida offre lavoro per interpretare il ruolo di sirena.

Tra i tanti lavori dei sogni, o comunque tra quelli molto originali, c’è anche la sirena, quella che sta sott’acqua. Un parco a tema in Florida, negli U.S.A, il Weeki Wachee Springs State Park, attivo dal 1947 e visitato negli anni da personaggi del calibro di Elvis Presley, sta cercando personale per i suoi spettacoli subacquei. Tra i ruoli disponibili c’è appunto  anche quello della sirena, la creatura mitologica per metà donna e per metà pesce, presente nell’immaginario collettivo come un essere bellissimo che si muove sinuoso nei mari più lontani ed esotici. Per chi vuole lavorare in un parco acquatico non è certo un’occasione che si trova tutti i giorni.


lavorare in un parco acquatico

Per gli appassionati di cartoni animati, non sarà difficile richiamare alla mente Ariel, la sirenetta Disney. In qualunque modo la si immagini, la figura della sirena è sicuramente tra le più attraenti tra quelle di fantasia. Il Weeki Wachee ha pensato bene di sfruttare positivamente il tutto, offrendo proprio il lavoro di sirena, a 10 dollari l’ora per almeno 4 giorni a settimana. Le audizioni si terranno il 13 gennaio prossimo (2018) e c’è però tempo fino a due giorni prima (11/1/2018) per potersi candidare. Ma in cosa consiste esattamente il lavoro di sirena professionista? Non si tratta ovviamente solo di sguazzare allegramente nelle piscine del parco.

La struttura è dotata di un impianto apposito, che tramite compressore invia aria alle “sirene”, il cui compito sarà quello di muoversi con sinuosità e grazie a ritmi prestabiliti. Attività questa, inserita nel racconto di fiabe come Biancaneve o Peter Pan. Insomma, il sogno di tutti i bambini, con l’aggiunta di uno spettacolo subacqueo di accompagnamento non certo facile da trovare, anche perché il luogo dell’attrazione è un teatro di 400 posti situato qualche metro sotto la superficie terrestre, giusto per rendere il tutto ancora più emozionante e particolare.

Non è però un lavoro per tutti: infatti, come è ovvio, per fare la sirena ci vogliono determinate competenze, prima fra tutte quella che riguarda lo saper stare sott’acqua. Tecniche di respirazione, compensazione e galleggiamento possono essere imparate attraverso corsi specifici, che devono essere certificati. Le immersioni, anche di pochi metri e per poco tempo, non sono uno scherzo ed è quindi necessario apprendere tutti i concetti, teorici e pratici, utili a svolgere l’attività in tutta sicurezza.  In questo caso poi, trattandosi di lavoro, non solo bisogna conoscere tutte le tecniche, ma è anche imprescindibile saper dimostrare di conoscerle e saperle applicare. In ogni caso per chi ha intenzione di trasferirsi negli U.S.A e lavorare in un parco acquatico, avendo i requisiti giusti è sicuramente un’occasione da considerare seriamente.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS