Lavorare nell’Unione Europea: concorso per correttori di bozze

L'Unione Europea seleziona correttori di bozze, tutte le info per partecipare al bando entro il 7 novembre 2017

Vi piacerebbe lavorare nell’Unione Europea come correttori di bozze? L’EPSO Ufficio europeo di selezione del personale ha indetto un concorso generale, per titoli ed esami, al fine di costituire elenchi di riserva dai quali il Parlamento europeo a Lussemburgo potrà attingere per l’assunzione di nuovi funzionari correttori di bozze/revisori linguistici per le seguenti lingue: croato (HR), danese (DA), maltese (MT), neerlandese (NL), sloveno (SL) e svedese (SV). Il numero di posti disponibili nell’elenco di riserva per ciascuna lingua è 7. Le nuove risorse saranno inquadrate nel ruolo di assistenti – gruppo di funzioni AST.

Lavorare nell’Unione Europea

image by Efired

Requisiti di ammissione

Requisiti generali:

  • Godere dei diritti civili in quanto cittadini di uno Stato membro dell’UE
  • Essere in regola con le norme nazionali vigenti in materia di servizio militare
  • Offrire le garanzie di moralità richieste per l’esercizio delle funzioni da svolgere

Requisiti linguistici:

Conoscenza di almeno 2 lingue ufficiali dell’UE , la prima al livello C2 (conoscenza perfetta), e la seconda almeno al livello B2 (conoscenza soddisfacente):

  • lingua 1: deve essere una delle lingue del concorso: croato, danese, maltese, neerlandese, sloveno o svedese e verrà utilizzata per i test a scelta multipla su computer e la prova relativa al settore specifico dell’Assessment centre
  • lingua 2: deve essere l’inglese o il francese e verrà utilizzata per compilare l’atto di candidatura, per i test sulle competenze generali e le prove relative al settore specifico dell’Assessment center e nelle comunicazioni tra l’EPSO e i candidati che hanno presentato un atto di candidatura valido. La lingua 2 è obbligatoriamente diversa dalla lingua 1

Requisiti specifici – qualifiche ed esperienze professionali:

  • Un livello di studi superiori attestato da un diploma, seguito da un’esperienza professionale di almeno tre anni in un settore direttamente collegato alla natura delle funzioni da svolgere. Il diploma e l’esperienza professionale devono essere stati conseguiti nella lingua scelta per il concorso (se il diploma di studi superiori non è stato conseguito nella lingua scelta per il concorso, il diploma che dà accesso all’istruzione superiore deve essere stato conseguito in tale lingua)

oppure

  • un livello di studi secondari attestato da un diploma che dia accesso all’istruzione superiore e un’esperienza professionale di almeno sei anni in un settore direttamente collegato alla natura delle funzioni da svolgere. Il diploma e l’esperienza professionale devono essere stati conseguiti nella lingua scelta per il concorso.

Modalità di partecipazione e bando

Per partecipare alle selezioni, è necessario iscriversi per via elettronica collegandosi al sito dell’EPSO entro le ore 12 del giorno 7 novembre 2017. Per maggiori informazioni, invitiamo gli interessati a lavorare nell’Unione Europea a consultare il bando di concorso per correttori di bozze appena pubblicato.


CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)