Lavorare nell’Unione Europea, concorso per giuristi linguisti

L’Unione Europea cerca giuristi linguisti: tutte le info per partecipare al bando entro il 28 novembre 2017

Vi piacerebbe lavorare nell’Unione Europea come giuristi linguisti? L’Ufficio europeo di selezione del personale – EPSO ha pubblicato un concorso generale, per esami, al fine di costituire elenchi di riserva dai quali il Parlamento europeo e il Consiglio dell’Unione Europea potranno attingere per l’assunzione di nuovi funzionari giuristi linguisti (gruppo di funzioni AD) per le seguenti lingue: croato, danese, estone, irlandese, lettone e sloveno. Per svolgere questo lavoro, si legge nel bando, non è richiesta alcuna esperienza professionale. Di seguito, le informazioni sui posti messi a concorso, i requisiti richiesti e come candidarsi.

Lavorare nell’Unione Europea

image by Efired

Posti a concorso

I posti disponibili sono in tutto 43, così suddivisi:

GIURISTI LINGUISTI (AD 7) DI LINGUA DANESE (DA): 7

GIURISTI LINGUISTI (AD 7) DI LINGUA ESTONE (ET): 7

GIURISTI LINGUISTI (AD 7) DI LINGUA IRLANDESE (GA): 8

GIURISTI LINGUISTI (AD 7) DI LINGUA CROATA (HR): 7

GIURISTI LINGUISTI (AD 7) DI LINGUA LETTONE (LV): 7

GIURISTI LINGUISTI (AD 7) DI LINGUA SLOVENA (SL): 7

Profilo

I giuristi linguisti sono risorse altamente qualificate che devono essere in grado di rivedere, nella lingua del concorso, testi giuridici dell’Unione Europea a partire da almeno due lingue e di fornire consulenza in materia di redazione legislativa al fine di assicurare la qualità redazionale degli atti giuridici dell’Unione europea. Per l’esercizio delle loro funzioni, i si servono di correnti strumenti informatici e di automazione del lavoro d’ufficio.

Seguono anche tutte le tappe della procedura legislativa e intervengono in qualità di consulenti, assicurando la qualità redazionale e il rispetto delle regole concernenti la presentazione degli atti legislativi. Verificano inoltre la coerenza linguistica e giuridica tra la versione nella lingua del concorso e le altre versioni linguistiche di testi legislativi già tradotti e rivisti. La natura stessa delle loro funzioni comporta contatti frequenti con i differenti soggetti che partecipano alla procedura legislativa.

Requisiti

Requisiti generali:

  • Godere dei diritti civili in quanto cittadini di uno Stato membro dell’UE
  • Essere in regola con le norme nazionali vigenti in materia di servizio militare
  • Offrire le garanzie di moralità richieste per l’esercizio delle funzioni da svolgere

Requisiti linguistici:

I candidati devono conoscere almeno 3 lingue ufficiali dell’UE :

  • livello C2 (conoscenza perfetta) della lingua del concorso prescelto: croato, danese, estone, irlandese, lettone e sloveno.
  • almeno livello C1 (conoscenza approfondita) dell’inglese
  • almeno livello C1 (conoscenza approfondita) del francese, dell’italiano, del polacco, dello spagnolo o del tedesco

Modalità di partecipazione e bando

Per partecipare alle selezioni, è necessario iscriversi per via elettronica collegandosi al sito dell’EPSO entro le ore 12 del giorno 28 novembre 2017. Per maggiori informazioni, invitiamo gli interessati a lavorare nell’Unione Europea a consultare il bando di concorso per giuristi linguisti appena pubblicato. Ricordiamo che l’EPSO ha un altro bando attivo per esperti in comunicazione digitale, con scadenza 14 novembre 2017.


CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)