Lavorare in campagna: in arrivo 21 miliardi di euro per giovani e non

Gli under 40 potranno beneficiare di fondi di 70 mila euro per avviare la loro attività. E non mancheranno interventi a sostegno del biologico e dell'agricoltura sociale

Nuove interessanti opportunità si profilano per i giovani italiani che sceglieranno la campagna. Stando a quanto riferito dalla Coldiretti, infatti, il sì della Commissione europei a tutti i Piani di sviluppo rurale presentati dal Bel Paese frutterà un “gruzzoletto” di 21 miliardi di euro da spendere entro il 2020.


lavorare in campagna

image by gkuna

A beneficiarne non saranno solo i giovani alle prime armi: 4.960 milioni di euro andranno, infatti, a sostegno di imprese agricole già esistenti (che potranno essere ammodernate) e dell’agricoltura sociale. O verranno investiti per incentivare la sostenibilità delle produzioni e del biologico o per portare a termine interventi nazionali considerati di particolare importanza come quelli sul piano irriguo. Ma le occasioni più ghiotte dovrebbero presentarsi per i giovani under 40 che potranno beneficiare di fondi di 70 mila euro per avviare la loro attività. “C’è un intero esercito di giovani che sta prendendo in mano un settore considerato vecchio, saturo e inappropriato – ha osservato la delegata dei giovani Coldiretti, Maria Letizia Gardoni – per immaginare prospettive future e per costruire un Paese migliore per se stessi e per gli altri”.

E già perché, stando a quanto rilevato da un sondaggio che la Coldiretti ha commissionato a Ixè, i giovani italiani hanno sempre più voglia di lavorare in campagna. E, più nel dettaglio, preferirebbero lavorare in un agriturismo (lo ha detto il 57% del campione intervistato) piuttosto che in una multinazionale (18%) o in una banca (18%). Una scelta che, nella gran parte dei casi, risulta essere vincente. L’indagine ha infatti dimostrato che le aziende agricole guidate dai giovani sono solitamente più grandi, fatturano il 75% in più e riescono a occupare il 50% di risorse in più rispetto alla media. Lavorare nei campi non è più, insomma, roba da vecchi. Anzi.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS