Lavorare con gli anziani: 6 idee per guadagnare aiutandoli

Fornire servizi che consentono ai più agée di vivere agevolmente e serenamente può rivelarsi l'idea più "giovane" da perseguire

Tutti gli indicatori concordano nel certificare che la popolazione italiana si fa sempre più vecchia. Cosa vuol dire? Che il numero di anziani supera quello dei più giovani, per via di un tasso di natalità in caduta libera da diversi anni. Stando ai dati del 2015 riportati dall’Istat, gli over 65 del Bel Paese sarebbero 13,4 milioni, il 22% della popolazione totale. E tra questi, ben 6,8 milioni (pari all’11,2% del totale) hanno già spento la settantacinquesima candelina. E allora? In un quadro demografico che premia – a livello statistico – così tanti anziani, pensare di fornire un servizio specificamente studiato per rendere la loro vita più agevole è una cosa da non sottovalutare. Il target è, infatti, in continua espansione e le opportunità lavorative non mancano di certo. Passiamone in rassegna qualcuna.


Sei lavori da fare con e per gli anziani

#1. Badanti. E’ la professione più diffusa e anche quella meno definita. Fare il badante significa etimologicamente prendersi cura di una persona non autonoma. Ma di fatti, molto spesso, le mansioni assegnate a chi si offre di svolgere questo tipo di lavoro vanno ben oltre la mera assistenza personale. Il boom di badanti in Italia (molti dei quali sono stranieri che si accontentano di paghe relativamente basse) è andato di pari passo con il graduale invecchiamento della popolazione nazionale. Che ha costretto sempre più famiglie, oberate dagli impegni quotidiani, a rivolgersi altrove per assistere i loro anziani. E’ un lavoro delicato e faticoso, anche dal punto di vista mentale: molto spesso i badanti devono, infatti, assistere persone gravemente malate. Che necessitano di attenzioni e cure continue.

anziani

#2. Assistenti sanitari a domicilio. Ci sono anziani malati che fanno fatica ad uscire da casa. Offrire un servizio che fornisce assistenza sanitaria a domicilio è un’attività studiata specificamente per loro. L’idea (già ampiamente rodata) è quella di raggiungere la casa del cliente per fornirgli le cure di cui ha bisogno. C’è chi provvede alla sistematica misurazione della pressione, chi somministra farmaci per via endovena, chi fa le iniezioni e chi i prelievi. Occorre avere, ovviamente, competenze specifiche: l’idea di improvvisarsi assistenti sanitari non può essere presa neanche lontanamente in considerazione. Dal momento che esporrebbe l’anziano a rischi inaccettabili.

#3. Autisti personali. Quando i figli o i nipoti non possono accompagnare il padre (o il nonno) dal dottore, è necessario rivolgersi a qualcun’altro. Gli anziani che non sono più in grado di mettersi al volante possono, in questo caso, ingaggiare un autista personale (pagato ad ore o in base alla tratta percorsa) che mette la sua auto a disposizione per commissioni di vario genere. Accompagnare i clienti dal medico è solo una delle possibilità. Accanto a quella di raggiungere l’ufficio postale o l’ipermercato fuori mano che fa offerte convenienti.

#4. Curatori di animali e piante. Passateci la dicitura un po’ macchinosa, ma altro non abbiamo trovato per indicare le persone che scelgono di servire gli anziani prendendosi cura dei loro animali e delle loro piante. Portare il cane al parco o dare l’acqua ai pomodori dell’orto dietro casa può diventare un impegno troppo dispendioso (dal punto di vista fisico) per una persona anziana. Che spesso, a causa dei forti dolori articolari, non riesce a compiere le manovre più semplici. E’ in questo caso che chi ha familiarità con gli animali e chi è dotato di un certo “pollice verde” può entrare in campo. Proponendosi come “Pet and Gardent Sitter”, per dirla all’americana.

#5. Traslocatori e addetti ai lavori pesanti. Il trasloco può assumere i contorni di un vero e proprio incubo. Soprattutto per gli anziani che non dispongono più delle forze necessarie per trasportare scatoloni o sgomberare cantine. In loro aiuto possono arrivare dei prestanti traslocatori muniti (ovviamente) di furgoni e di tutta l’attrezzatura del caso. Non solo: si possono mettere in tasca compensi più o meno rotondi occupandosi anche dei lavori domestici più pesanti. Qualche esempio? La pulizia delle grondaie, la manutenzione straordinaria del giardino o la pulizia delle vetrate, per la quale è necessario salire su scale spesso assai ripide. Sono lavori in cui è indispensabile usare i muscoli, ma anche il cervello. Facendo attenzione a prendere tutte le precauzioni del caso per evitare incidenti indesiderati.

#6. Assistenti tecnologici. Molti anziani sono attratti dalla tecnologia. Che però fanno fatica ad utilizzare. Quando i nipoti sono troppo impegnati a studiare (o almeno così dicono) e non riescono ad andare a casa della nonna che ha appena comprato uno smartphone, è possibile chiedere aiuto a uno specialista del settore. Che aiuterà la cliente a scoprire e utilizzare tutte le applicazioni del dispositivo. Si tratta di un impiego particolarmente indicato per i giovani “smanettoni”, che possono mettere da parte un interessante gruzzoletto mostrando agli anziani le infinite possibilità della tecnologia contemporanea.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS