Lavorare a Dublino

Vivere e lavorare a Dublino: consigli, informazioni, costo della vita ed opportunità.

Dublino non è Londra, è una città molto più a misura d’uomo. Lavorare a Dublino rimane comunque un obiettivo per molti stranieri, anche italiani.


lavorare a dublino

Documenti necessari per vivere e lavorare a Dublino

La prima cosa che si nota in positivo arrivati in Irlanda, è senza dubbio l’assenza di burocrazia così come la intendiamo noi. Per vivere e lavorare a Dublino è sufficiente il possesso di un PPS number, una sorta di codice fiscale valido sia per gli irlandesi, che per gli stranieri residenti in maniera temporanea o definitiva. Una volta arrivati in Irlanda ed aver preso in affitto una casa o una stanza, sarà sufficiente compilare dei moduli allegando un contratto di affitto e consegnarli al Social Welfare Office, ed entro 3-4 giorni (state pensando ai tempi della nostra burocrazia invece 🙂 ), direttamente a casa, riceverete il vostro identificativo che vi permetterà di mettervi a cercare un lavoro, aprire un conto in banca, avere accesso al medico di base ed alle visite specialistiche. Semplice, no?

Cercare lavoro dall’Italia senza avere prima un PPS Number è più difficoltoso, perchè le agenzie del lavoro spesso lo richiedono come pre-requisito. Tenete presente che le agenzie lavorano molto meglio che in Italia, essendo specializzate per nicchie e riuscendo a collocare la maggior parte dei loro assistiti in maniera puntuale. E’ quindi importante lasciare il proprio cv in lingua inglese, seguendo i loro consigli, nella maggior parte delle agenzie della città.

Lavorare a Dublino: informazioni

Nonostante la crisi economica, in Irlanda la disoccupazione è più bassa (specie proprio a Dublino) della nostra e le professioni specializzate, specie quelle dell’IT (figure tecniche, ma anche quelle legate al mondo Seo ed al web marketing) e quelle del settore turistico, hanno un’elevata domanda di personale, mentre i lavori senza qualifica hanno risentito di più della crisi.

Spetto troviamo dei veri e propri team di lavoro linguistici, cioè gruppi di lavoro tutti italiani, tutti tedeschi, tutti francesi ecc. ecc. perchè, specie gli italiani che arrivano con una conoscenza linguistica molto bassa, si adattano poco a lavorare con gli irlandesi.

Anche il mondo dei contratti di lavoro è sensibilmente migliore rispetto al nostro: si lavora con contratti a tempo indeterminato (che contengono comunque un probation period, periodo di prova, che va dai 3 ai 6 mesi) e determinato, quest’ultimi, spesso interinali, si trasformano quasi tutti in indeterminato dopo meno di un anno.

Burocrazia leggerissima e tassazione bassa aiutano tantissimo il mondo del lavoro: la busta paga prevede due sole righe, quella con il lordo e quella con il netto, senza altre ritenute o voci incomprensibili. In media lo Stato trattiene il 20% dello stipendio annuale fino a 32.800 euro ed il 41% oltre questa cifra.

A Dublino risiedono le sedi Google, Linkedin, Facebook, PaddyPower ecc. ecc. quindi centinaia e centinaia di persone lavorano grazie a queste grosse multinazionali, a cui si accede però dopo aver fatto esperienza in realtà più piccole, dalle quali le prime si riforniscono.

Flessibilità, buona volontà ed umiltà sono doti fondamentali: la meritocrazia infatti, conta molto più in Irlanda che da noi.

Gli altri lavori/settori per cui spesso si richiede del personale sono:

  • Ingegneri tecnici
  • Cuochi e barman qualificati: in questo caso l’inglese deve essere per forza da subito buono.
  • Mondo Finanziario: Account, Payroll (buste paga), Credit Collector e Controller, Fraud, Promotori Finanziari e Financial Analyst.
  • Health care: Infermieri, alcuni settori specializzati della Medicina e Ricercatori.

Per iniziare a lavorare a Dublino, esiste una discreta domanda di Italian Speaker o Italian Customer Service, con buste paga buone che partono da 1500 euro al mese, però se siete laureati e volete nel tempo crescere a livello professionale, che questi siano solo lavori del post trasferimento, perchè altrimenti ritrovandosi con gente italiana a parlare italiano 8 ore al giorno, non imparerete mai bene l’inglese che serve per ricoprire ruoli manageriali nelle grandi realtà irlandesi.

Costo della Vita a Dublino

Ovviamente Dublino, capitale dell’Irlanda, è la zona più cara della nazione, i prezzi non si discostano comunque molto da quelli medi italiani, anzi in qualcosa si risparmia. Gli stipendi invece, sono molto più elevati dei nostri.

  • Latte (1 litro) 1.02 euro
  • Petto di pollo (1 kg) 9.97 euro
  • Arance (1 kg) 2.39 euro
  • Cena in Ristorante Medi 15 euro
  • Sigarette (Marlboro) 9.2 euro
  • Benzina (1 litro) 1.6 euro
  • Bollette (al mese, 85 m2) 110 euro
  • Cena in Ottimo Ristorante 35 euro
  • Affitto (appartamento in centro) 904.87 euro
  • Affitto (appartamento in periferia) 740.9 euro
  • Stipendio medio 2227.67 euro


CATEGORIES
Share This

COMMENTS