Lavorare come magazziniere

Lavorare come magazziniere: mansioni, requisiti, come diventarlo, sbocchi professionali e quanto si guadagna.

Spulciando tra gli annunci di lavoro, spesso ritroviamo molte offerte riguardanti la figura del magazziniere. Una professione che lavora “dietro le quinte”, sicuramente impegnativa, ma anche fondamentale per il buon funzionamento di un’attività commerciale. Prima di rispondere ad un annuncio riguardante il profilo di magazziniere, giusto sapere cosa fa un magazziniere, quali sono gli sbocchi principali e quanto guadagna in genere.

magazziniere

image by Kzenon

Cosa fa il magazziniere

Il magazziniere si occupa della movimentazione delle merci, pertanto, cura la gestione pratica del magazzino all’interno del punto vendita. Può quindi svolgere la mansione di addetto alle merci o di ausiliario merci; dipende dalle dimensioni del magazzino in cui si trova a operare e dall’impresa commerciale per cui lavora. Infatti, possono sussistere anche scale gerarchiche. La sua specializzazione è la ricezione, lo stoccaggio e la spedizione di merci in imprese che si occupano o di produzione o di distribuzione.

Il magazziniere deve essere in grado di controllare l’entrata e l’uscita delle merci, la correttezza dei documenti di trasporto e deve saper provvedere alla loro compilazione che ormai avviene tramite dispositivi informatici. Prepara i documenti di trasporto in caso di spedizioni e consegna la merce ad altri reparti dell’impresa osservando gli eventuali ordini di consegna. Deve altresì collaborare alla redazione dell’inventario delle merci in magazzino. In taluni contesti, il magazziniere potrebbe anche essere chiamato ad aprire e chiudere un esercizio commerciale. Nonché a fornire assistenza e supervisione agli addetti alla manutenzione. Interagisce con il responsabile delle vendite e con il responsabile degli acquisti e, nelle aziende più strutturate, con il capo area ricevimento merci.

Può essere un addetto alle merci o un ausiliario merci a seconda delle dimensioni del magazzino e dell’impresa commerciale per cui lavora, nel caso in cui esistano delle distinzioni gerarchiche. La quantità delle sue mansioni, insomma, dipendono dalle dimensioni dell’azienda per cui lavora. Più sarà grande, più lui sarà specializzato solo in una mansione.

Quali sono i requisiti per fare il magazziniere

Per svolgere la mansione di magazziniere occorre avere dimestichezza con la modulistica per il controllo e la verifica dell’entrata e dell’uscita delle merci in magazzino. Ovviamente, deve saper utilizzare i mezzi che servono per far entrare ed uscire le merci dal magazzino. Come muletti, piattaforme elevatrici, carrelli elevatori, ecc.). Deve altresì avere dimestichezza con le tecnologie per gestire la contabilità del magazzino. Essere disponibile a lavorare anche in certi orari, come la mattina presto. In quanto le merci spesso partono o arrivano di primo mattino.

Per fare il magazziniere bisogna saper lavorare in autonomia, sapersi organizzare, collaborare coi colleghi degli altri reparti, essere precisi ed affidabili. Del resto, errori nei conteggi o documenti compilati male, possono mandare in tilt la contabilità.

Come diventare magazziniere

Se fino ad una decina di anni fa non esistevano, oggi anche per la professione di magazziniere esistono corsi di formazione appositi. Del resto, anche questa professione è profondamente cambiata. E non va intesa solo come manuale. Spesso tali corsi sono gratuiti perché finanziati dai fondi europei o di qualche centinaio di euro. Qui viene insegnato come utilizzare le macchine, compilare i documenti di carico e scarico merci, come utilizzare i dispositivi elettronici (come il lettore ottico). Dato che il mestiere di magazziniere non prevede solo un lavoro fisico ma anche di tipo contabile, è preferibile almeno avere un diploma di scuola superiore. Ciò può anche aiutare per fare carriera in azienda come responsabile.

Sbocchi professionali

Lo sbocco professionale principale del magazziniere è quello in organizzazioni industriali o commerciali. Sia di media che di grande dimensione. Si pensi a realtà come Ikea, Decathlon, Carrefour, supermercati, capannoni di fabbriche, ecc. Generalmente, parte con un periodo di apprendistato e, successivamente, prosegue la carriera fino a diventare responsabile del magazzino e della logistica dell’azienda. La professione di magazziniere ha tutto sommato una costante domanda, in quanto in Italia aprono sovente nuove grandi catene commerciali legate alla grande distribuzione. Anche se assistiamo sovente pure a chiusure di attività.

Rischi che si corrono nel mestiere di magazziniere

I magazzinieri lavorano soprattutto all’interno di magazzini, per lo più illuminati artificialmente. Talvolta però anche all’aperto e sono quindi esposti a pioggia, freddo o caldo. Il magazziniere lavora sotto stress di rumori di sollevatori, di trasportatori, attrezzature per il trasporto, macchinari. Ma anche al contatto con la polvere, i gas di scarico ed il fumo. E’ sconsigliato pertanto a chi soffre di asma, allergie o problemi respiratori. Il magazziniere corre anche il pericolo di incorrere in incidenti e ferite in caso di un utilizzo non appropriato dei macchinari, degli strumenti per il trasporto e dei prodotti chimici. Può anche correre il pericolo di caduta lavorando su piani caricatori, scale e alte scaffalature.

Quanto guadagna un magazziniere

Vediamo infine quanto guadagna un magazziniere. Se inquadrato, rientra nel quarto livello del CCNL commercio ed arriva a guadagnare un compenso lordo che non arriva nemmeno a 1300 euro al mese, ma tenendo conto di tutti i supplementi che vanno a formare il reddito, riesce a superare spesso i 1.000 euro al mese, e in molti casi anche i 1200 euro. Per chi fa carriera in ottime realtà, si può arrivare anche oltre i 1600 euro. Questo per quanto riguarda chi viene assunto legalmente. Per chi invece lavora a nero, in genere si percepisce 4 euro l’ora. Insomma, lavorare come magazziniere non è difficile, la richiesta c’è. Ma è anche un lavoro impegnativo a fronte di uno stipendio spesso poco esaltante.

Per chi fosse alla ricerca di un lavoro come magazziniere, ecco le opportunità pubblicate su Euspert: offerte lavoro magazziniere disponibili in tutta Italia. Per tutte le altre città, inserire la zona nel campo di ricerca “Dove?”



CATEGORIES
TAGS