Lavorare da casa: 11 idee da prendere in considerazione (con infografica)

Vi piacerebbe guadagnarvi da vivere restando comodamente seduti al desk di casa vostra? Date un'occhiata all'infografica riportata nell'articolo e fate le vostre valutazioni

Permettere ai propri dipendenti di lavorare da casa è una pratica che può procurare notevoli vantaggi. Perché? Perché la casa è l’ambiente in cui ci sentiamo più a nostro agio e nel quale, di conseguenza, possiamo rendere di più. Basta ritagliarsi il proprio angolo (mettendosi a distanza di sicurezza dalle tante distrazioni) e dedicarsi al lavoro quando ci si sente più ispirati o quando si ha la possibilità di concentrarsi meglio. Senza orari rigidi da rispettare o colleghi molesti con cui condividere gli spazi. E non si sottovaluti la questione dei costi che, col lavoro da remoto, possono essere abbattuti. Tanto da parte del dipendente, che non deve mettere in conto alcuno spostamento; quanto da parte dell’azienda, che non deve preoccuparsi di attrezzare alcuna postazione in ufficio. Se sei alla ricerca di un impiego e l’idea di svolgerlo all’interno delle mura domestiche ti alletta, dai una lettura a quanto segue.

11 lavori che puoi fare da casa

A realizzare un’interessante infografica sull’argomento è stata la società danese Novoresume, che dispensa consigli a chi deve compilare curricula e lettere di presentazioni. E che ha messo in fila 10 lavori che possono essere svolti da casa, con tanto di indicazione della paga oraria (calcolata in dollari statunitensi) e di indice di soddisfazione. Ve la proponiamo in versione originale, seguita dalla nostra personale rielaborazione.

Il freelancer

  • Deve avere ottime capacità di scrittura e di editing
  • Può svolgere il lavoro in maniera flessibile
  • Può affacciarsi a tante opportunità lavorative

Quella del freelancer è una professione che, stando alle fonti consultate da Novoresume, in America, viene pagata 24 dollari all’ora (poco più di 20 euro) e che riscuote un alto indice di gradimento (5 stelle su 5).

Il traduttore

  • Deve aver conseguito uno specifico titolo di studio
  • Può svolgere il lavoro in maniera flessibile
  • Deve avere ottime competenze comunicative

Quella del traduttore è una professione che, in America, viene retribuita con una paga oraria di 20 dollari (che equivalgono a quasi 17 euro) e che fa registrare un alto indice di soddisfazione (5 stelle su 5).

Lo sviluppatore informatico

  • Deve avere un’esperienza pregressa
  • Deve essere in possesso di un valido portfolio
  • Può beneficiare di molte opportunità lavorative

Quella della sviluppatore informatico è una professione che, in America, viene pagata 20 dollari all’ora e che viene premiata da 5 stelle su 5 di soddisfazione.

Il segretario virtuale

  • Deve adempiere agli incarichi amministrativi
  • Deve creare documenti
  • Può lavorare per più aziende contemporaneamente

Quella del segretario virtuale (che è colui che smista telefonate, posta, mail e fissa appuntamenti a distanza) è una professione che, in America, viene pagata 16 dollari all’ora (che equivalgono a quasi 13,50 euro) e che incassa 5 stelle su 5 di soddisfazione.

Il social media manager

  • Pianifica e mette in pratica una strategia studiata appositamente per i social media
  • Aiuta le aziende a crescere
  • Può proporsi a molte posizioni

Quella del social media manager è una professione che, in America, viene retribuita con una paga oraria di 15 dollari (che equivale a 12,6 euro) e che riscuote 5 stelle su 5 di soddisfazione.

Il blogger

  • Sceglie gli argomenti da trattare
  • Può svolgere il lavoro da freelancer o da impiegato
  • Trae profitto dalla pubblicità

Quella del blogger è una professione che, in America, viene pagata 15 dollari all’ora e che fa registrare un alto livello di soddisfazione (5 stelle su 5).

Il trascrittore medico

  • Mette nero su bianco le trascrizioni dei medici che riporta su specifici format
  • Deve avere capacità di analisi e di sintesi
  • Può lavorare per più medici in contemporanea

Quella del trascrittore medico è una professione che, in America, viene pagata 15 dollari all’ora e che incassa 5 stelle su 5 di soddisfazione.

Il responsabile SEO (Search Engine Optimization)

  • Esegue continue ricerche sul web
  • Lavora dalle 10 alle 25 ore a settimana
  • Svolge un lavoro flessibile

Quella del responsabile SEO è una professione che, in America, viene retribuita con una paga oraria di 14 dollari (quasi 11,80 euro) e che guadagna 4 stelle su 5 di soddisfazione.

L’addetto al call center

  • Fornisce assistenza telefonica ai clienti
  • Deve avere ottime capacità relazionali
  • Lavora in maniera flessibile

Quello dell’addetto al call center è un mestiere che, in America, viene pagato 13 dollari all’ora (poco meno di 11 euro) e che incassa 4 stelle su 5 di soddisfazione.

L’addetto all’inserimento dati

  • Non deve avere una formazione specifica
  • Provvede ad inserire dati (di vario genere) in un determinato sistema
  • Svolge un lavoro flessibile

Quello dell’addetto all’inserimento dati è un mestiere che, in America, viene pagato 13 dollari all’ora e che ottiene 4 stelle su 5 di soddisfazione.

L’insegnante online

  • Trasmette le sue conoscenze su una piattaforma digitale
  • Svolge un mestiere altamente richiesto
  • Carica online video preregistrati o trasmessi in tempo reale

Quello dell’insegnante online è un lavoro che, in America, viene pagato 12 dollari all’ora (poco più di 10 euro) e che fa registrare 3 stelle e mezzo su 5 di soddisfazione.

Lavorare da casa non significa sacrificare le proprie competenze o mortificare la propria formazione. Come dimostrato, esistono varie opzioni che possono essere prese in considerazione. L’istantanea scattata da Novoresume fa esplicito riferimento al quadro americano che – è doveroso precisarlo – non coincide sempre con quello italiano. Se al di là dell’oceano, infatti, l’addetto al call center può contare su una paga decorosamente retribuita, in Italia la situazione appare ben diversa (dal momento che parliamo di un mestiere sottopagato e che, molto spesso, costringe a sostenere ritmi serrati).

Sia come sia, non solo chi si affaccia per la prima volta al mercato occupazionale, ma anche chi vanta già un certo bagaglio esperienziale può prendere in considerazione l’idea di fornire la propria prestazione da casa. O può valutare la possibilità di arrotondare lo stipendio che percepisce regolarmente con una delle professioni elencate sopra.


CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)