Lavorare in Australia: la nazione con lo standard di vita più alto

Informazioni utili sul costo della vita, le opportunità di lavoro e le pratiche necessarie ad ottenere il visto per andare a vivere e lavorare in Australia.

Stabilirsi in Australia significa andare a vivere in una nazione  molto accogliente, caratterizzata da una buona diversità culturale e da eccellenti opportunità di lavoro.  Non sorprende quindi che milioni di persone provenienti da  oltre 150 paesi diversi, abbiano scelto di vivere in Australia. Uno su quattro tra gli attuali residenti nel paese dei canguri è infatti nato all’estero. Tra questi, una buona percentuale è approdata in Australia in vacanza, ma poi ha deciso di rimanerci a vivere. Ma quali sono le ragioni per le quali così tante persone sono attratte dalla possibilità di vivere e lavorare in Australia?


Ragioni per trasferirsi e lavorare in Australia

Con un tasso d’inquinamento decisamente basso ed un sacco di spazi per respirare aria buona

lavorare in Australia

dopo il lavoro, anche in città, gli australiani possono godere di un alto standard di vita, senza contare che la maggior parte di essi può beneficiare facilmente anche di attività tipicamente extracittadine, come la pesca e il campeggio. Ovunque, viaggiando su e giù per l’Australia, ci si imbatte in splendidi panorami naturali, tutti diversi tra loro, a partire dal Great Dividing Mountain Range. Ma l’Australia può vantare anche 36.000 km di costa, lungo la quale non si contano le spiagge meravigliose che la caratterizzano.

Un altro punto molto importante è che in Australia il tasso di criminalità e decisamente basso rispetto alla maggior parte delle altre nazioni. E’ insomma un ottimo posto per metter su famiglia.

La ragione più importante per la quale tantissime persone decidono di trasferirsi a vivere in Australia è però forse questa: le comunità di espatrio apprezzano le opportunità di carriera esistenti nel paese. L’economia australiana è rimasta resiliente alle crisi multiple di questi ultimi anni ed il tasso di disoccupazione è tutt’ora piuttosto basso. Attualmente in Australia ci sono molte possibilità per lavoratori specializzati. Molti di questi, provenienti da oltremare, decidono di stabilirsi stabilmente nel paese grazie un visto di lavoro  sponsorizzato permanente .

Documenti necessari per trasferirsi e lavorare in Australia

La prima cosa da fare se si vuole lavorare in Australia è quella di selezionare le migliori opzioni disponibile per ottenere il visto d’entrata. Se si è in possesso delle competenze necessarie si può inviare una EOI (Expression of interest), ovvero un’espressione d’interesse attraverso lo strumento apposito di Skill SelectBisogna comunque tenere presente che la EOI non è un lasciapassare per il visto d’entrata, è però una chiave per poter ottenere un invito dal Governo australiano, o una sponsorizzazione da un lavoratore del luogo, o ancora da un territorio o dallo stato. Una volta ottenuto l’invito relativo ad un visto per migranti in possesso di determinate competenze, si ha tempo 60 giorni per completare la domanda. E’ importante notare che ogni autorizzazione (visa) ha o può richiedere requisiti differenti. Tali requisiti vanno identificati prima di inviare la EOI.

Uno dei requisiti necessari all’ottenimento di un’autorizzazione per migranti “skilled” è il superamento di un test di lingua inglese; quest’ultimo va fatto 36 mesi prima dell’invito per ottenere l’autorizzazione stessa. Il Department of Immigration and Border Protection, dietro compenso, valuterà il grado di conoscenza della lingua straniera, in modo da stabilre se tale grado sia adatto o meno a qualificare il soggetto che ne fa richiesta a lavorare in Australia.

Per saperne di più sull’argomento, è possibile consultare questi link (in lingua inglese):

lavorare in Australia

Dove vivere in Australia

Una volta completata la documentazione, il passo successivo è quello di scegliere una città dell’Australia dove vivere. E’ una decisione molto importante dato che influenzerà il successo del  trasferimento ed il livello di benessere della vita futura. Come è facile intuire, una delle variabili più importanti da considerare è il livello di opportunità di lavoro esistente nel luogo in cui andrete a stabilirvi. Una cosa bella del mercato del lavoro australiano è che è ricco di opportunità di carriera, soprattutto per i lavoratori con alto background di competenze.  La pecentuuale di disoccupazione si attesta a circa il 6.9% dal 1978 e nell’Australian Capital Territory, è addirittura del 4.3%. Il tasso più alto lo si ritrova nel Sud dell’Australia, ma è comunque complessivamente piuttosto basso, attestandosi al 7.6%.

Sydney e Melbourne sono note per essere due delle città in cui è più sicuro vivere, grazie al bassissimo tasso di criminalità e ad un’aspettativa di vita decisamente alta, all’incirca 86 anni. Adelaide è una delle città migliori in cui vivere, almeno stando alle statistiche australiane sul costo della vita. Case, affitti, ma tutti i prezzi in generale sono piuttosto ragionevoli. E’ infatti piuttosto facile trovare un appartamento con camera da letto a circa 980 dollari al mese, appena fuori dal centro.

Per chi vuole metter su famiglia in Australia, la regione migliore potrebbe essere Victoria, grazie alle sue molte città adatte ad una vita familiare (ad esempio Ballarat e Bendigo) inclusa la capitale Melbourne. E’ un ottimo posto sia per le opportunità professionali che per la sicurezza, nonché per un buon equilibrio vita-lavoro.

Per saperne di più è possibile consultare questi link (in lingua inglese):

Le professioni più richieste in Australia

In Australia sono molti i settori professionali alla costante ricerca di talenti. A partire da quello del digitale, per arrivare a quello del marketing, passando per quello della sicurezza informatica e delle risorse umane, quello finanziario e quello relativo all’industria della salute e del benessere. Gli esperti prevedono che l’offerta di lavoro crescerà fino a novembre 2018. Inoltre, data la sempre maggiore dipendenza dalle nuove tecnologie, soprattutto dei giovani, il mercato del lavoro richiede sempre più spesso persone in possesso di competenze ultraspecializzate, adatte a raggiungere anche un singolo obiettivo.

Molti cittadini europei continuano incessantemente a cambiare vita ed emigrare in Australia. La nazione offre un alto standard di vita, ottimi salari e splendidi servizi alla persona, indipendentemente dal fatto che si sia residenti da lungo tempo o appena espatriati.

Articolo originale: Work in Australia – the country with the highest standard of living!

(traduzione ed adattamento a cura di Angelo Sanna)

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS