Lavorare a Padova: la Antonio Carraro cerca 70 dipendenti. E non li trova

Per chi vuole lavorare a Padova. Un'azienda di macchinari agricoli cerca 70 dipendenti ma incredibilmente fatica a trovarli.

Un’assunzione inizialmente tramite agenzia interinale, un contratto di terzo livello come da CCNL metalmeccanico e uno stipendio di quasi 1600 euro lordi. Certo con cifre del genere non si diventa ricchi, ma di questi tempi snobbare un lavoro stabile e quindi una retribuzione certa e comunque dignitosa non è proprio una scelta consigliabile.

Eppure, secondo la Antonio Carraro, un’azienda di Campodarsego (PD) che produce macchinari agricoli, alle ben 70 offerte di lavoro inoltrate alle agenzie interinali, non ha aderito praticamente nessuno. Nessuno infatti si è presentato per uno qualunque dei posti di lavoro disponibili, che vanno dall’ingegnere all’addetto alle macchine, al perito. Sicuramente una buona occasione per chi vuole lavorare a Padova.

lavorare a Padova

Incredibile quindi? A sentire la Carraro, un po’ sì. Sebbene lo stipendio non sia di quelli con i quali potersi comprare una fuoriserie, l’azienda, ha spiegato Lilliana Carraro, la responsabile relazioni esterne, è “sana, capitalizzata, sicura” ed offre anche alcuni “ servizi ai lavoratori”, come ad esempio la “mensa”. Non sembrerebbe proprio un’occasione sulla quale sputare sopra. Non di questi tempi certamente, ma nemmeno in periodi economici migliori sarebbe il caso di saltarla a piè pari. Entriamo ora più nel dettaglio dell’offerta, o meglio, delle offerte che potrebbero certamente interessare chi vuole lavorare a Padova.

Le figure ricercate sono queste: ingegneri meccanici progettisti, periti meccanici disegnatori, operatori addetti alle lavorazioni meccaniche, alla carpenteria, al controllo qualità del prodotto e periti elettrici e elettromeccanici. Tutto questo perché sono stati fatti alcuni investimenti , atti ad evolvere la produzione in catena di montaggio. Sono stati inseriti nuovi robot, che a loro volta hanno bisogno di manodopera specializzata. Che però a quanto pare non si trova da mesi, nonostante, per dirne una, l’alto livello di disoccupazione giovanile.

E se qualcuno ha pensato ad una sorta di trovata pubblicitaria per  “beccarsi” un po’ di  visibilità gratis, beh, sembra proprio che dovrà ricredersi. Le posizioni  aperte sopracitate sono infatti ben visibili anche sul sito aziendale, nella pagina che far riferimento alla sezione lavora con noi. La Carraro ha anche indetto una giornata a porte aperte, un job day, previsto per il 16 dicembre prossimo, in modo da dare la possibilità a chi fosse interessato di conoscere dall’interno l’azienda e stabilire almeno un primo contatto. Nel caso, ovviamente, presentarsi con in mano il proprio curriculum ben scritto e ben impaginato.


CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)